Questo weekend sul tracciato di Ottobiano, nel pavese, il round finale del Campionato Italiano MX Junior.

Nella 125 cc., almeno in relazione alle opportunità matematiche, la contesa sembra divisa in due parti: quella per la conquista della prima posizione e quella per occupare il terzo gradino del podio. In vetta i punteggi sorridono a Gianluca Facchetti (KTM – Milani) e Andrea Zanotti (KTM Revolution Racing Team). Rispettivamente hanno all’attivo 420 e 400 punti, oltre ad annoverare due vittorie parziali a testa su quattro disponibili; dunque una differenza minimale, se si considera il criterio di assegnazione dei punteggi, sintomo di grande equilibrio tecnico, che forse solo la supremazia mentale potrebbe spezzare.
A seguire in classifica generale, c’è un gruppetto composto da ben quattro piloti: Mario Tamai (TM) terzo con 261 punti, quarto Mattia Guadagnini (Yamaha – G.S. Fiamme Oro Milano, 212 punti), quinto Paolo Lugana (TM Factory Team - 201 punti), sesto Emilio Scuteri (KTM Celestini – Athena, 194 punti). Tutti matematicamente pretendenti alla vittoria finale.

Nella 85 Senior si gioca una partita sempre piuttosto aperta ad almeno i primi tre, se non addirittura a tutti i primi cinque della classifica provvisoria.
Il più accreditato è l’attuale leader della provvisoria Alessandro Facca (KTM), che forte dei punti pesanti guadagnati con la doppia vittoria di manche ottenuta ad Esanatoglia, si presenta al rush finale con 370 punti, cioè 65 di vantaggio sul suo più diretto inseguitore, il velocissimo Mirko Valsecchi (KTM Revolution Racing Team), penalizzato in terra marchigiana dalla rocambolesca e poco redditizia prestazione della prima manche.
Terzo, ma con gli stessi punti di Valsecchi, c’è  Alberto Barcella (Husqvarna).
Chiudono la Top Five, distanziati tra loro di appena 5 punti, Andrea Roncoli a 255 punti (KTM) e Kevin Cristino (Yamaha - 250 punti).

Nella 85 Junior il confronto al vertice è pronosticabile tra Andrea Viano, con 420 punti (KTM MGR Motocross Team) e Gaetano Cassibba, a quota 400 punti (Husqvarna – FRC Racing Team). Il gruppo che insegue risulta piuttosto distanziato.

Anche la 65 cadetti sarà al fotofinish con tre piloti racchiusi in 30pt. Guida la graduatoria con 372 punti e due vittorie parziali al suo attivo Matteo Luigi Russi (KTM Pardi Royal Pat), seguito da Ferruccio Zanchi (KTM Fiamme Oro Team Solarys – 345pt.). Terzo con due vittorie parziali ma uno zero pesante ad Esanatoglia, c’è  Valerio Lata  (KTM Milani - 340 punti).