Domenica 22 gennaio ha preso il via la stagione degli Internazionali d’Italia su Sabbia Supermarecross. A Fregene, a pochi chilometri da Roma, si sono presentati ben 115 piloti per darsi battaglia nelle diverse categorie.

Nella MX1 l’attenzione era focalizzata sul campione in carica, Giovanni Bertuccelli, che ha dovuto fare i conti con Ken Bengston e Ryan Houghton. I due britannici si sono spartiti le vittorie di giornata mentre Bertuccelli, terzo e secondo nelle manche di giornata, ha conquistato la vittoria della heat Supercampione, in cui a fine giornata si sono sfidati i migliori 12 di MX1 ed MX2. Nella classifica di giornata, Bengston ha preceduto il compagno di squadra e Bertuccelli.

Nella categoria cadetta il protagonista è stato Antonio Mancuso, che ha conquistato una doppietta e la vittoria di classe nella Supercampione con un terzo posto assoluto. Alle sue spalle, nella generale, Gabriele Oteri – due volte secondo e 14° nella Supercampione – e il pilota di casa, Gianluca Di Marziantonio. Nella classe 300 2T, Manuel Iacopi ha conquistato la vittoria grazie a ottime manche.

La 125 è stata la classe più numerosa di giornata e ha visto un quartetto di piloti mettersi in evidenza. Emilio Scuteri e Matteo del Coco hanno vinto le due manche, mentre Andrea Zanotti si è piazzato due volte secondo e Luca Milani ha ottenuto un terzo e quarto posto. Il gradino più basso della seconda manche è stato occupato da Scuteri, vincitore di giornata e a pari merito in classifica con Zanotti. Terzo, Matteo del Coco.

Tra i 21 giovanissimi piloti della Minicross, Andrea Adamo si è aggiudicato entrambe le manche. Due volte secondo, Antonio Giordano mentre Morgan Bennati e Matteo Vantaggiato sono saliti sul terzo gradino del podio. Tra gli Amatori ha vinto Davide Carcereri.

Simone Mastronardi, Nicola Ciceri e Mario Cinotti hanno completato in quest’ordine il podio della Quad Elite, mentre nella Quad Sport si è imposto Davide Gigli su Carla Gamboni ed Eddy Ghizzo.