In attesa dell'inizio del Mondiale MXGP di Motocross, che prenderà il via il 1 marzo 2020 in Gran Bretagna, l'attenzione adesso è tutta concentrata sugli Internazionali d'Italia che, con tre tappe in programma segneranno l'inizio della nuova stagione 2020 di Motocross.

E se c'è ancora da mettere a punto gli ultimi preparativi, come ci ha raccontato Alfredo Lenzoni di Offroad Pro Racing che insieme alla FMI organizza l'evento, è già possibile conoscere alcuni nomi importanti che prenderanno parte all'evento del 26 gennaio a Riola Sardo.

I partecipanti alla prima tappa

Quello del crossodromo “Le Dune” di Riola Sardo, sarà il primo dei tre appuntamenti che darà il via agli Internazionali d'Italia dove, nella entry list, spiccano già nomi altisonanti.

Ad essere presente sarà il team HRC di Giacomo Gariboldi, che gareggerà con la Honda Factory di Tim Gajser e di Mitch Evans nella categoria MX1. Confermata anche la presenza di Monster Energy Yamaha Factory MXGP, che schiereranno Gautier Paulin e Jeremy Seewer. In Sardegna, farà il suo debutto, per il Monster Energy Kawasaki Racing Team, Clement Desalle (che non ha mai corso in Sardegna) e il sempre presente Romain Febvre, che però cambia moto e numero, dal 461 al 3.

Tra gli italiani in gara, nella categoria MX1, ci saranno Samuele Bernardini, Alessandro Contessi, Davide De Bortoli, Pietro Salina e Ramon Savioli.

E Tony Cairoli?

Al momento, tra gli iscritti, non risulta Tony Cairoli, protagonista delle passate edizioni, ma che da quanto detto da Claudio De Carli, team manager di Tony e di Jorge Prado in un'intervista a Motosprint, sarà presente in una o più tappe dell'evento. Cairoli, reduce da un infortunio, sta facendo alcuni test e a breve andrà in Sardegna proprio per continuare ad allenarsi.

Per lui la partecipazione agli Internazionali d'Italia, potrebbe essere un banco di prova per capire il suo stato di forma in vista del Mondiale.