Tony Cairoli è tornato: dopo una lunga assenza per infortunio, il nove volte iridato è rientrato nel mondiale Motocross e lo ha fatto confermandosi protagonista. Il siciliano della KTM ha conquistato infatti un terzo posto assoluto nel primo Gran Premio della stagione, sul tracciato inglese di Matterley Basin, che ha ospitato il round di apertura.

Un nuovo infortunio


E pensare che Tony Cairoli ha rischiato di non prendere il via. Qualche giorno fa, infatti, si è infortunato ancora in allenamento, questa volta ad un ginocchio.

“La mia spalla è migliorata molto nelle ultime settimane, ma la scorsa settimana in Belgio mi sono girato il ginocchio destro e ho sentito un crack”, ha raccontato Carioli. “Ho pensato: ‘la stagione è già finita’. Sono andato dal medico che ha confermato uno stiramento di secondo grado del legamento. Ieri e oggi ho preso un duro colpo al ginocchio e tutti quei canali là fuori non mi hanno aiutato”, ha aggiunto riferendosi alle prove del sabato e alle gare della domenica. “Devo solo lavorare il più possibile sul muscolo per renderlo il più stabile possibile”.

Le condizioni meteorologiche precarie ed il forte vento che si è abbattuto sulle colline inglesi dove sorge l’impianto, hanno causato il ritardato avvìo delle prove e la cancellazione delle gare di qualifica del sabato, delegando così l’assegnazione dell’ordine di partenza alla sola sessione di prove cronometrate di 20 minuti, seguita a 10 minuti di prove libere.

Il podio numero 166


Scattato del terzo posto in griglia di partenza, Antonio Cairoli è partito bene al via di gara1 ma è rimasto chiuso alla prima curva, transitando quinto sul traguardo del primo giro. Dopo due giri ha conquistato la quarta posizione, mantenendola fino al traguardo, per altri tredici giri. Partito bene anche nella seconda frazione, il pilota del team KTM RedBull Factory Racing ha conquistato il secondo posto nelle prime fasi di gara, lottando fino al traguardo tagliato in terza posizione, portando la sua KTM 450SX-F sul terzo gradino del podio.

Per Tony quello conquistato in Inghilterra è il 166° podio in carriera. Il siciliano eguaglia così il record assoluto di podi conquistati in carriera, raggiungendo Stefan Everts in testa alla speciale classifica.

“È bello tornare sul podio dopo tanti mesi senza gareggiare”, ha commentato Tony Cairoli. Una soddisfazione in più gli deriva proprio dal fatto di essersi infortunato al ginocchio in allenamento. “Essere sul podio su questa pista e in queste condizioni è stato sorprendente e sono ancora più motivato a lavorare molto duramente per provare a farcela. Poi vedremo cosa potremo fare”.

Il circus iridato si sposterà ora in Olanda, dove l’8 marzo si terrà la seconda prova della MXGP sulla pista sabbiosa di Valkenswaard.