Kiara Fontanesi è rientrata nel mondiale Motocross femminile e ha colto il suo primo podio da neo-mamma in una gara difficile, preparata in soli due mesi di allenamento intensi dopo la nascita della piccola Skyler.

La Fontanesi ha messo a segno un un secondo e un sesto posto di manche che le hanno permesso di chiudere sul podio, terza assoluta, alle spalle di Courtney Duncan, autrice di due vittorie, e di Larissa Papemeier, che ha siglato un quarto e un secondo posto nelle due manche.

Il tracciato di Matterley Basin era stato messo a dura prova da tanta pioggia e un vento forte che venerdì notte ha sradicato alcune strutture, ma il desiderio di tornare subito al top era forte per Kiara.

Il podio di Gara 1


Fin dalle prove del sabato, ridotte per via dei problemi meteo del venerdì notte, la sei volte iridata ha messo in mostra velocità chiudendo seconda alle spalle dell'olandese Van De Ven. Poi in gara1 ha completato nel migliore dei modi la prima fase dell'esordio. Scattata a metà gruppo, in tre giri è riuscita a guadagnare la seconda piazza alle spalle di una scatenata Duncan. Grazie al vantaggio accumulato, la campionessa in carica, ha mantenuto il primato fino alla bandiera a scacchi. Kiara, da parte sua, ha mantenuto agevolmente la piazza d'onore piazzandosi davanti al Lyn Walk, terza.

Insomma, nonostante il terreno difficile per il fango, la sei volte iridata ha dato prova di motivazione e già un'ottima preparazione atletica e psicologica.

Gara 2 in rimonta


Nella seconda manche Kiara è partita ultima a causa di un problema in partenza. La moto si è girata sulla griglia di ferro bagnata, sullo start, a causa della ruota posteriore molto sporca. Dopo uno start disastroso, Kiara ha iniziato a rimontare fino al sesto posto finale. Con il piazzamento di gara2 ha così conquistato il terzo posto assoluto alle saplle della neozelandese Courtney Duncan e della tedesca Larissa Papenmeier..

Bello e difficile


Alla fine Kiara è apparsa felice del risultato.

“Un weekend bello e difficile”, ha detto Kiara Fontanesi. “Sono soddisfatta di quanto fatto. Il piazzamento nella prima manche del sabato per me ha avuto valore come un primo posto. Su un terreno molto difficile ho badato a non commettere errori, dopo il problema in partenza quando si è impennata la moto. Poi ho preso ritmo e recuperato. “Un buon esordio in gara considerando che a fine manche non ero particolarmente stanca, né fisicamente, né psicologicamente.

Nella seconda manche mi si è girata la moto in partenza e ho perduto molto tempo”, ha concluso Kiara. “Ho recuperato più posizioni possibili e alla fine il sesto posto mi ha permesso di salire sul podio. Sono contenta di essere rientrata con un podio importante. E sono già carica per il prossimo round, per migliorare ulteriormente”.

Il prossimo appuntamento in Olanda a Valkenswaard sarà già nel weekend del 7 e 8 marzo.

MXGP Inghilterra: Herlings ingrana la prima