Sulla difficile pista di Valkenswaard, resa ancor più dura dalla tanta pioggia caduta in questi giorni, Kiara Fontanesi è tornata a vincere.

La sei volte iridata nel Motocross ha firmato il secondo posto assoluto nel GP di Olanda, alle spalle di Larissa Papenmeier. Ma, soprattutto, Kiara ha vinto la prima manche, confermando di essere tornata un’avversaria pericolosa per tutto il gruppo delle partenti già al secondo round del mondiale. Dopo essere diventata mamma poco più di quattro mesi fa.

Gara 1


Fin dalle prove libere, Kiara, è stata la più veloce, confermando un ottimo passo nelle qualifiche e poi in gara. Scattata bene dalla seconda posizione, è andata subito al comando e ha iniziato a imprimere un gran ritmo per staccare le avversarie. Ha guidato al meglio sulla pista resa insidiosa dai canali formati dopo la pioggia. Anche se sul finale di manche alcune doppiate le hanno fatto perdere tempo, Kiara è riuscita a vincere la contesa contro Van De Ven e Papenmeier.

Gara 2


Rispetto alla prima manche la portacolori del Fonta MX è partita male. E’ riuscita a recuperare posizioni, ma senza agganciare le prime tre. Alla fine si è accontentata del quarto posto alle spalle di Papenmeier, Duncan e Van De Ven.

Con il quarto posto di manche, la Fontanesi ha agguantato il secondo posto di giornata, dietro alla Papenmeier e davanti alla Van De Ven. Un podio che rinsalda la sua terza posizione in classifica iridata.

“Un mese per sistemare tutto…”


Il bilancio olandese di Kiara è in positivo.

“Primo tempo nelle libere e in qualifica, e vittoria della prima manche”, ha riepilogato la pilota parmense. “Nella seconda manche, la pista era stata lisciata, e questo non mi ha permesso di fare la differenza dopo una partenza non perfetta. Con un primo e un quarto ho ottenuto il secondo posto finale e va bene, perché due podi consecutivi dopo un anno di stop, sono un buon risultato.

“Ora dovremo lavorare proprio sullo start, perché è quello che mi ha compromesso i risultati. Inoltre dovremo finire di mettere a posto la KTM, che si può dire ho usato solo nelle gare e in un allenamento. Abbiamo un mese per sistemare il tutto”.

Il prossimo round del mondiale di motocross femminile sarà infatti nel weekend del 18 e 19 aprile, sulla pista spagnola di Intu Xanadù.

“Comunque sono contenta perché vincere una manche mondiale è sempre una bella soddisfazione e ottenerla in condizioni difficili come quella di sabato ha confermato che anche fisicamente sono a un ottimo livello”, ha concluso Kiara Fontanesi.

MXGP Olanda: Herlings vola sulla sabbia di casa