Cambia ancora il calendario del Campionato Mondiale Motocross. A causa della pandemia da Covid-19, ancora nel pieno della sua forza, FIM e Infront hanno deciso di far slittare il primo appuntamento della stagione al 13 giugno, quando si correrà a Orlyonok, in Russia. Posticipato, dunque, il round di Oss (Olanda) originariamente previsto per il 23 maggio e ora programmato per il 18 luglio.

MXGP: Cairoli esce con nuovi aneddoti nel suo “Velocità, Fango, Gloria”

New entry


Ritorna in calendario il tracciato inglese di Matterley Basin il 27 giugno, al quale seguirà l'atteso evento del 4 luglio a Maggiora, grande classico del Mondiale MXGP. Sempre nel mese di luglio si disputeranno le tappe di Kegums e Loket, oltre alla già citata Oss.

Molto intenso anche il mese di agosto, che vedrà svolgersi in sequenza gli MXGP di Belgio, Svezia e Finlandia, prima di sbarcare il 5 settembre in Turchia.

Grande fermento per l’altro nuovo ingresso nel calendario, ovvero il GP di Sardegna che si disputerà a Riola Sardo. Resta da assegnare la tappa del 10 ottobre, che si svolgerà in Francia ma su un circuito ancora non specificato. Il 31 ottobre sarà nuovamente la volta dell'Italia, grazie al Gran Premio del Trentino a Pietramurata.

La stagione si chiuderà il 5 dicembre a Bali, in Indonesia, ma è lecito aspettarsi ulteriori cambiamenti se il Covid-19 non dovesse arrestarsi.

Il Monster Energy FIM Motocross delle Nazioni si svolgerà come previsto il 26 settembre a Mantova. 

Internazionali MX d’Italia: Romain Febvre pigliatutto

Il calendario aggiornato


MXGP: Cairoli esce con nuovi aneddoti nel suo “Velocità, Fango, Gloria”