Il 10 e 11 aprile lo storico tracciato di Maggiora ha ospitato la prima prova del Campionato Italiano Prestige. La pista del Montaccio del Balmone ha retto perfettamente alla pioggia caduta nella notte, permettendo ai piloti di disputare le gare senza alcun impedimento.

L’evento, svolto a porte chiusa vista l’emergenza pandemica, ha visto la vittoria di Tim Gajser in MX1 e Ruben Fernandez in MX2.

MX1


Gajser ha dominato entrambe le manche di categoria, precedendo in gara-1 Jeremy Van Horebeek (Beta) e Alberto Forato (Gas Gas-Sm Action Yuasa battery). Quarta piazza per David Philippaerts (Yamaha-Gorlese Mario Colombo) davanti a Edoardo Bersanelli (Yamaha-Parma).

In gara-2 il fuoriclasse della Honda ha ripetuto il suo assolo, con Alessandro Lupino (KTM-Fiamme Oro) in piazza d’onore (terzo nella classifica assoluta) dopo un bel duello con Van Horebeek. Quarto, ancora una volta, Philippaerts.

MX2


Ruben Fernandez ha conquistato l’assoluta di giornata grazie al successo ottenuto nella prima manche, davanti a Kevin Horgmo (Gas Gas-Sm Action Yuasa battery) e Gianluca Facchetti (Honda-Somma Lombardo). Lo spagnolo della Honda ha poi ottenuto un secondo posto in gara-2 alle spalle della Fantic di Nicholas Lapucci.

CHALLENGE HONDA REDMOTO


Il monomarca Honda al quale prendono parte i piloti Fast ha visto il successo di Alessandro D’Angelo nella MX1 e di Rocco Bertin nella MX2.

Il Campionato Italiano Prestige si prende ora una breve pausa, prima di ripartire il 24 e 25 aprile da Mantova.

MXGP: calendario rivoluzionato, con tre round in Italia