Il ProMotocross regala sempre grande spettacolo esattamente come il Supercross. Nella ormai consueta tappa di RedBud a fare uno scherzo ai “festeggiati” padroni di casa ci pensa il francese Dylan Ferrandis autore di una prova convincente che lo porta a vincere l’evento ed allungare il suo vantaggio sul collega europeo Roczen per quanto riguarda la 450. Nella 250 invece Jett Lawrence e Justin Cooper vincono rispettivamente gara-1 e gara-2 ma a sbancare l’evento è l’Husqvarna di RJ Hampshire.

La 450


Nella prima frazione l’Holeshot è di Plessinger che si porta dietro Webb e Roczen. Webb tenta l’attacco subito a Plessinger nella seconda curva ma Aaron lo ripassa subito dopo riportandosi in testa. A fine primo giro Plessinger comanda su Roczen, Cianciarulo e Webb con Ferrandis sesto.

Al segnale dei primi 10 minuti di gara Roczen attacca e passa Plessinger mentre Cianciarulo è messo sotto pressione da Ferrandis in grande rimonta grazie anche al giro più veloce della gara. Prima di metà gara il francese riesce a strappare la terza posizione all’alfiere Kawasaki e si getta all’inseguimento di Plessinger, a sua volta impegnato a ridurre il gap da Roczen.

A 10 minuti dalla fine della gara le due Yamaha sono arrivate addosso a Roczen con Plessinger che rende dura la vita al suo compagno di box prima di essere passato dal francese. Roczen ringrazia della battaglia e allunga, Ferrandis passa Plessinger, mette nel mirino il tedesco e lo passa a 3 giri dalla fine vincendo la gara con 2”9 sull’alfiere Honda.

Nella seconda frazione è ancora Plessinger a prendersi l’Holeshot davanti alle due Kawasaki di Tomac e Cianciarulo, poi Roczen e Ferrandis. Errore di Cianciarulo che cade ripartendo dal fondo del gruppo.

Tomac si sbarazza di Plessinger ed inizia a costruire la sua marcia per la vittoria di gara mentre Roczen e Ferrandis si marcano a vicenda. Il tedesco commette un errore e cade, riuscendo però a risalire in moto in sesta posizione.

Tomac controlla la gara con 2” di vantaggio su Plessinger che dietro ha uno scatenato Ferrandis. Il francese passa il compagno di squadra e si getta all’inseguimento di Tomac che resiste portandosi a casa la sua seconda vittoria dell’anno con 1”5 di vantaggio su Ferrandis. Roczen chiude al sesto posto e finisce fuori dal podio.

Il podio quindi è composto da Ferrandis (1-2), Tomac (4-1) e Plessinger (3-3)

Classifica combinata Gara1+Gara2 

1.     Dylan Ferrandis (FRA), Yamaha              1-2

2.     Eli Tomac (USA), Kawasaki                       4-1

3.     Aaron Plessinger (USA), Yamaha            3-3

4.     Ken Roczen (GER), Honda                        2-6

Classifica National 450 dopo RedBud

1.     Dylan Ferrandis           180 p.

2.     Ken Roczen                   167 p.

3.     Aaron Plessinger         143 p.

4.     Chase Sexton                132 p.

 

La 250


La prima gara inizia con l’Holeshot di Justin Cooper davanti alle due Honda di Jett ed Hunter Lawrence, Jeremy Martin ed RJ Hampshire. Pochi metri dopo aver tagliato il traguardo del primo giro, errore di Cooper che cade lasciando campo libero ad Hampshire, i Lawrence bros e Martin.

Hampshire prova a scappare tirandosi dietro Jett Lawrence con Hunter stabilmente terzo. Jett preme su Hampshire ed il pilota Husqvarna cade ma rimonta subito in sella al secondo posto visto il cospicuo vantaggio su Hunter Lawrence.

A metà dei 30’ di gara più due giri, Hampshire si rifà sotto a Jett Lawrence ma commette un altro errore nel tentativo di passare l’australiano. La caduta del rider Husqvarna permette ad Hunter Lawrence di portarsi alle spalle del fratello in seconda posizione con Hampshire terzo.

A tre giri dalla fine Hampshire passa Hunter Lawrence provando a rimontare su Jett ma l’australiano resiste e porta a casa il terzo successo stagionale. Hunter Lawrence chiude terzo con Cooper quarto.

La seconda ed ultima gara di giornata inizia esattamente come la prima, Cooper indovina la partenza e centra il secondo Holeshot davanti a Martin ed Hampshire. Brutta partenza per i Lawrence bros con Hunter 11° e Jett 18° alla fine del primo giro.

Jett non si dà per vinto e parte a testa bassa per cercare una rimonta ma un contantto con un altro pilota lo fa finire fuori dai 30.

Al traguardo dei 15’ di gara Hampshire passa Cooper portandosi in testa e sembra avere le carte in regola per portarsela a casa. Ma l’errore è sempre dietro l’angolo ed esattamente come in gara-1, Hampshire commette un altro errore lasciando via libera a Cooper per la seconda vittoria stagionale. Martin, al rientro dall’infortunio, chiude terzo davanti ad Hunter Lawrence. Premio rimonta a Jett Lawrence che chiude sesto.

Il podio quindi è composto da RJ Hampshire (2-2), Justin Cooper (4-1) e Jett Lawrence (1-6)

Classifica combinata Gara1+Gara2

1.     RJ Hampshire (USA), Husqvarna        2-2

2.     Justin Cooper (USA), Yamaha             4-1     

3.     Jett Lawrence (AUS), Honda               1-6

4.     Hunter Lawrence (AUS), Honda         3-4

Classifica National 250 dopo RedBud 

1.     Jett Lawrence            172 p.

2.     Justin Cooper             164 p.

3.     Hunter Lawrence       128 p.

4.     RJ Hampshire              111 p.

Highlights


Qui dal canale Youtube del ProMotocross gli highlights dell'evento sullo sterrato di RedBud

Prossimo appuntamento


Luglio è un mese infuocato per il ProMotocross! Dal Michigan si passa subito a Southwick nel Massachussetts per l’appuntamento sullo sterrato di The Wick 338 in programma proprio questo sabato.

AMA Pro Motocross, High Point: Ferrandis e Swoll vincono in Pennsylvania