Three down, one to go per finire il mese di luglio infuocato dell’AMA ProMotocross. Colpi di scena e cambi al vertice della classifica nel sesto appuntamento stagionale del campionato sullo sterrato di Spring Creek nel Minnesota. Nella 450 il colpo di scena è il DNF di Ken Roczen in gara-1 che permette a Ferrandis di allungare a +32 in classifica, Barcia sbanca Millville. Nella 250 è invece l’idolo di casa Jeremy Martin a prendersi la scena con Justin Cooper che balza al comando della classifica.

La 450


Nella prima frazione l’Holeshot è di Barcia seguito da Cianciarulo, Coty Schock ed il duo Yamaha Ferrandis-Craig. Al termine del primo giro è Barcia a comandare seguito da Cianciarulo e Cooper Webb con Ferrandis quinto. Il colpo di scena avviene subito alla prima curva con Ken Roczen a terra per via di un incidente. L’equipe medica corre a prestare soccorso al tedesco che deve ritirarsi dalla prima gara.

Con Roczen out Ferrandis può “tranquillamente” gestire il risultato anche concedendo la vittoria a Barcia, non un contender per il campionato. Barcia davanti continua a condurre mentre Cianciarulo inizia a mettegli pressione per provare a passare. Passa invece Craig su Webb e la stessa manovra la fanno Ferrandis e Plessinger sul campione Supercross in carica.

Altro colpo di scena: cade Cianciarulo nel tentativo di passare Barcia ed è costretto al ritiro. Ferrandis e Craig passano rispettivamente secondo e terzo. Ad otto minuti dalla fine si aggiunge alla battaglia anche Eli Tomac, partito 14° ed arrivato vicino ai primi a suon di giri veloci. Tomac passa Craig portandosi al terzo posto e si mette alle spalle di Ferrandis, a sua volta attaccato a Barcia.

Ferrandis raggiunge Barcia e prova ad attaccarlo. I due quasi cadono nel tentativo di frenare la rincorsa di Tomac. Barcia riesce a chiudere tutti gli spazi e chiudere per primo sul traguardo davanti a Ferrandis e Tomac.

Nella seconda frazione l’Holeshot è ancora di Barcia davanti a Bogle e Roczen. Il tedesco riesce a passarli entrambi e chiudere il primo giro al comando. Colpo di scena subito in apertura di gara: cade Ferrandis finendo fuori dalla top 20.

Mentre Roczen e Barcia si danno battaglia per la testa della gara, Ferrandis cade un’altra volta dopo aver recuperato già dalla prima caduta. Sexton passa Bogle per la terza posizione.

La seconda frazione si chiude con la vittoria di Roczen per 5”3 su Barcia, Sexton finisce terzo con Tomac quarto mentre Ferrandis riesce a limitare i danni chiudendo quinto dopo due cadute.

Classifica combinata Gara1+Gara2

1.     Justin Barcia (USA), GasGas                    1-2

2.     Eli Tomac (USA), Kawasaki                      3-4

3.     Dylan Ferrandis (FRA), Yamaha              2-5

4.     Chase Sexton (USA), Honda                    7-3

Classifica National 450 dopo Spring Creek

1.     Dylan Ferrandis           262 p.

2.     Ken Roczen                   230 p.

3.     Justin Barcia                 207 p.

4.     Eli Tomac                      205 p.

La 250


L’Holeshot della prima frazione è di Justin Cooper che precede Thrasher, Martin e Vohland. Alla fine del primo giro l’ordine è Cooper, Vohland e Martin con Jett Lawrence solo 14°.

Justin Cooper inizia a dettare il ritmo mettendo un gap tra sé e gli avversari con il beniamino del pubblico Martin comodo in seconda posizione con Vohland terzo a mettergli pressione nei primi minuti di gara. Mosiman strappa il terzo posto dalle mani di Vohland e Martin inizia ad ingranare spinto dal tifo del pubblico. 

Nei minuti finali della gara, Martin aggancia Cooper e cerca tutti i modi per superarlo. Con un gran sorpasso strappa la leadership al compagno di squadra e poi scappa via vincendo con oltre 7” di vantaggio. Mosiman chiude al terzo posto davanti ai due fratelli Jett ed Hunter Lawrence.

Nella seconda frazione è invece Martin a prendersi l’Holeshot davanti a Cooper, Forkner e Mosiman. Alla fine del primo giro è Martin a comandare seguito da Cooper e Mosiman con i due fratelli Lawrence rispettivamente P10 e P11.

Martin apre il gap sugli inseguitori, costretti a giocarsi gli altri due posti sul podio. A metà gara Mosiman passa Cooper portandosi in seconda posizione con i fratelli Lawrence che provano a risalire la china.

Jeremy Martin si porta a casa anche la seconda gara con 9”3 di vantaggio su Mosiman, terzo Cooper. Jett Lawrence chiude in sesta posizione con la moto danneggiata in un incidente multiplo che lo ha visto coinvolto.

Classifica combinata Gara1+Gara2

1.     Jeremy Martin (USA), Yamaha           1-1

2.     Michael Mosiman (USA), GasGas      3-2     

3.     Justin Cooper (USA), Yamaha             2-3

4.     Jett Lawrence (AUS), Honda               4-6

Classifica National 250 dopo Spring Creek 

1.     Justin Cooper             243 p.

2.     Jett Lawrence             237 p.

3.     Hunter Lawrence       210 p.

4.     Jeremy Martin            175 p.

 Highlights di Spring Creek


Dal canale YouTube del ProMotocross gli highlights del sesto appuntamento stagionale

Prossimo appuntamento


Il mese di luglio del ProMotocross americano si chiude questo sabato con la tappa sullo sterrato del Washougal MX Park nella omonima cittadina dello stato di Washington.

AMA ProMotocross, The Wick 338: Ferrandis allunga, vittoria per Hunter Lawrence