La prima giornata di gare a Kegums è già storia e dalla Lettonia arrivano buone notizie per in nostri colori. In EMX Open la tabella rossa della categoria, Davide De Bortoli (Honda), accresce il suo pur esiguo margine in classifica, portandolo da quattro a sette lunghezze, salendo ancora una volta sul terzo gradino del podio, come già successo nei tre precedenti round. Il veneto che sembra non riuscire a vincere un GP, sta però continuando la sua corsa verso in titolo, dimostrando di essere il pilota più regolare di tutti. Le ultime due prove della serie, che si chiuderà con la doppietta turca, decreteranno il podio della categoria che ha visto diversi italiani protagonisti sin dal primo round di Maggiora.

Il podio del quarto round della EMX Open in Lettonia

Partenza difficile ma arriva il quarto podio consecutivo


Scattato fuori dalla top five al via di gara uno, Davide rimonta subito, passando quinto al primo passaggio sul traguardo e quarto al secondo, mentre davanti l’andatura la fa Gert Krestinov (Honda), seguito da Jere Haavisto (Kawasaki) e Micha-Boy De Wall (Husqvarna). Imprendibile per tutti l’estone Krestinov si invola verso il traguardo, precedendo Haavisto e De Bortoli che approfittando di un errore del rivale in campionato De Wall, conquista un buon terzo posto. In gara due l’italiano scatta davanti a tutti, mantenendo il comando delle operazioni per due giri, fina a quando Krestinov lo passa, andando via solitario fino a fine gara. Provato da una condizione fisica non ottimale a causa di una brutto incidente in allenamento una settimana fa, De Bortoli non riesce a resistere agli attacchi di De Wall e Dercourt (Honda) che hanno la meglio, tagliando il traguardo rispettivamente secondo e terzo alle spalle dell’estone. Sul podio Krestinov sale sul primo gradino del podio, con De Wall secondo e De Bortoli terzo. 

Davide De Bortoli radioso sul podio di Kegums