Il primo atto del Gran Premio della Germania è già storia e le gare della EMX125 ed EMX250 hanno avuto il loro epilogo sotto il tiepido sole teutonico. A Teutschenthal il sabato parla italiano, con Nicholas Lapucci (Fantic) che si conferma leader sempre più incontrastato della categoria e Valerio Lata (KTM) che approfitta dell’assenza di Osterhagen (Fantic) per infortunio e si prende la tabella rossa al termine di due gare molto diverse. 

Bello il duello di gara due tra Lapucci e Horgmo

Valerio Lata tabella rossa in 125


Al via di gara uno, Sasha Coenen (Kawasaki) scatta davanti a tutti; il belga tenta la fuga, precedendo Ivano Van Erp (Yamaha) e Cas Valk (Husqvarna), con Lata quarto su Ferruccio Zanchi (Yamaha), quinto e autore della pole position. Nel corso del quarto giro Coenen cade e lascia via libera a Van Erp, mentre Lata sale prima al terzo posto e nel corso del decimo passaggio al secondo, con una progressione fenomenale che gli permette di ricucire velocemente lo strappo con l’olandese. Il bel duello, lungo i sei giri finali di manche, regala la vittoria a Van Erp che precede sul traguardo Lata e Bobby Bruce (GasGas), mentre Zanchi chiude quinto. In gara due Coenen scatta nuovamente davanti a tutti e detta il ritmo alla manche. Questa volta il belga non commette errori, chiudendo primo al termine dei quattordici giri di gara. Dietro di lui succede di tutto: Zanchi secondo dopo il primo passaggio cade e cede la posizione a Bruce che si difende dagli attacchi del gemello di Sasha, Lucas, terzo sotto la bandiera a scacchi. Sul podio Van Erp, alla prima vittoria in carriera in 125, precede Bruce e Lucas Coenen. Spreca una buona occasione per guadagnare vantaggio in campionato Lata, a terra due volte, nel corso del primo e del sesto giro. Il romano termina tredicesimo e conquista comunque la tabella rossa della serie con tre punti su Bruce e sette su Osterhagen. 

Il podio della 125; Valerio Lata a sinistra con la tabella rossa in mano

Lapucci non perdona


Seconda doppietta stagionale per Nicholas Lapucci in EMX250. A Teutschenthal il toscano parte dal quarto cancello al termine delle prove cronometrate, avendo ottenuto il secondo miglior tempi del suo gruppo. Al via di gara uno il pilota della Fantic scatta davanti a tutti e prende il comando della gara, seguito da Kevin Horgmo (GasGas) e Camden McLellan (Husqvarna), con Rick Elzinga (KTM), sesto e Andrea Bonacorsi (Yamaha), nono. In due giri Elzinga è su Horgmo e nel corso del sesto passaggio l’olandese passa il norvegese, lanciandosi all’attacco di Lapucci che resiste fino al traguardo, mentre Bonacorsi recupera posizioni su posizioni a suon di giri veloci e termina quarto, alle spalle di Horgmo, dopo aver fatto segnare il miglior passaggio della manche. In gara due secondo hole-shot di Lapucci che deve fare i conti per metà gara con un Horgmo scatenato, alla caccia del successo. Il toscano resiste e poi allunga sul rivale che difende il suo secondo posto dal recupero di Bonacorsi, partito settimo e terzo sul traguardo di gara due. Sul podio Lapucci vince a punteggio pieno, davanti a Horgmo secondo e Bonacorsi terzo. In classifica il vantaggio del pilota Fantic sale a 32 punti su Horgmo, con Elzinga terzo staccato di 56, sale al sesto posto Bonacorsi, al primo podio in 250, a 125 punti dalla testa.

Primo podio in 250 in carriera per il campione in carica della EMX125