Italiano Prestige: ad Arco, Fantic piglia tutto

Italiano Prestige: ad Arco, Fantic piglia tutto© Fantic Motors

Giornata indimenticabile per il marchio italiano che fa incetta di vittorie aggiudicandosi il primo posto in tutte le classi con Nicholas Lapucci (MX1), Hakon Osterhagen (MX2) e Cas Valk (125)

8 giorni fa

La quarta prova del Campionato Italiano di Motocross Prestige passerà alla storia per le tre vittorie delle moto gestite da Corrado Maddii e da suo figlio Marco. Il team ufficiale a conduzione familiare è riuscito infatti a piazzare i suoi piloti sul gradino più alto del podio in tutte le classi in gara.

La partenza di gara uno della MX1 con Lapucci all'interno di Zonta e Isdraele @Motocrossaddiction

Lapucci vince, bene anche Ostlund


In gara uno Lapucci parte in testa sfilando alla prima curva davanti all’autore della pole position, Filippo Zonta (GasGas), con Lorenzo Locurcio (KTM) terzo. Il toscano conduce tutta la gara in solitaria e vince al termine dei sedici giri, tagliando il traguardo davanti a Zonta e a Giuseppe Tropepe (Husqvarna), bravo a rimontare dalla quinta posizione. In gara due Tropepe scatta primo ma dopo tre giri è Alvin Ostlund (Yamaha) a prendere il comando, involandosi in solitaria seguito da Tropepe fino al traguardo mentre Lapucci si è reso protagonista di una grande rimonta, dopo una caduta al via. Nella Fast è Giulio Nava (Yamaha) ad aggiudicarsi l’assoluta e la tabella rossa, dopo un errore di Joakin Furbetta (KTM), terzo per quasi tutta la manche ma caduto a fine gara, terminando ottavo. In campionato è sempre Alberto Forato (GasGas) a guidare su Lapucci e Ostlund.

Il podio della MX1 con da sx: Ostlund, Lapucci e Tropepe

Osterhagen mattatore in MX2, Tondel out


In gara uno è una Fantic a partire in testa ma è quella di Cornelius Tondel che guida per sei giri, prima di cadere ed infortunarsi e ritirandosi. La leadership viene presa dal compagno di Tondel, Osterhagen che non la molla più fino al traguardo, tagliato primo davanti al poleman Jan Pancar (KTM) e a Valerio Lata (KTM). In gara due Osterhagen scatta in testa, seguito da Paolo Lugana (KTM) e Pietro Razzini ( Husqvarna), mentre Pancar rimonta dopo una partenza difficile, riuscendo a rimontare fino alla seconda posizione, chiudendo davanti a Lugana. Osterhagen come detto si aggiudica l’assoluta davanti a Pancar e a Federico Tuani (GasGas). In campionato Pancar guida su Osterhagen e Tondel.

Il podio della MX2 con da sx: Pancar, Osterhagen e Tuani

Valk vince, bene Zanchi in gara due


In 125 Cas Valk si aggiudica la giornata vincendo gara uno e chiudendo gara due secondo alle spalle di Ferruccio Zanchi (Yamaha), ritiratosi in gara uno. L’olandese sale sul primo gradino del podio davanti a Simone Mancini (KTM) e a Brando Rispoli (Husqvarna).

Il podio dei giovanissimi della 125 con da sx: mancini, Valk e Rispoli

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi