Il secondo round del mondiale Motocross MX2 si prepara ad andare in scena questo weekend sul tracciato sabbioso di Valkenswaard.

Geerts specialista della sabbia


Il portacolori della Monster Energy Yamaha Factory, Jago Geerts, arriva al Gran Premio d'Olanda con fiducia, da leader del campionato. L'anno scorso il pilota belga si è piazzato 3° assoluto ed è sempre stato impressionante sulla sabbia, come nell'MXGP del Belgio, dove è passato dall'ultimo all'ultimo posto tra i primi 3. Quindi anche se le sue partenze non fossero da incorniciare, potremo ancora aspettarci che si faccia strada puntando addirittura alla vittoria.

Il suo compagno di squadra Ben Watson non ha disputato il miglior GP di casa lo scorso fine settimana e di sicuro avrà molta voglia di riscatto a Valkenswaard. Nel 2019, si è classificato sesto assoluto al Gran Premio dei Paesi Bassi ed è un altro pilota veloce sulla sabbia. E’ atteso nella parte alta del gruppo.

Olsen è il favorito al titolo


Il favorito al titolo MX2, Thomas Kjer Olsen su Husqvarna, non ha vissuto un grande inizio di stagione in Gran Bretagna, perché ha lottato con una combinazione di infortunio alla mano e sfortuna. Ma questo fine settimana è su una pista su cui ha avuto successo in passato, e questa potrebbe essere la spinta di fiducia di cui ha bisogno. Nel 2019 qui ha concluso al secondo posto, alle spalle di Prado, che ora è passato in MXGP, il che significa che Olsen ha tutte le carte in regola per puntare quella vittoria.

Jed Beaton, il suo compagno di squadra in Husqvarna, ha sfiorato il podio in Gran Bretagna, concludendo al 4° e questo fine settimana spingerà senza dubbio per acciuffare la sua prima top-3 del 2020.

Tutti gli altri


Altri due piloti che possiamo aspettarci nelle zone alte della classifica in Olanda sono Tom Vialle e Rene Hofer della Red Bull KTM Factory. Tra i due, Vialle un po’ più esperto, e potrebbe trovare più “facile” il circuito olandese.

Non dimentichiamo poi i portacolori di F&H Kawasaki Racing Mikke Haarup, Roan Van De Moosdijk e Mathys Boisrame, tutti molto incisivi in Gran Bretagna. Haarup si è assicurato il suo primo podio in carriera nella sua MX2, piazzandosi al terzo posto lo scorso fine settimana nel Bacino di Matterley ed è più che in grado di ripeterlo di nuovo. E Van De Moosdijk potrebbe puntare al podio nel suo GP di casa conoscendo le sue abilità sulla sabbia.

Ultimo, ma non per importanza, ci sarà da tenere d’occhio il nostro Alberto Forato: il portacolori del Team Maddii Racing Husqvarna ha terminato il sesto posto assoluto lo scorso fine settimana in Gran Bretagna e al settimo posto nella scorsa stagione a Valkenswaard, quindi di certo combatterà ancora una volta per la top 10 se non per la top 5.  

MXGP: aspettando l’Olanda