Nel secondo round del mondiale motocross MX2, il pilota ufficiale di KTM Tom Vialle ha siglato una bella vittoria davanti alle Yamaha di Maxime Renaux e di Jago Geerts, vincitore del round di apertura in Gran Bretagna.

A rendere la vittoria ancora più dolce, Vialle ha anche conquistato la tabella rossa, strappandola dalle mani di Geerts. Vialle è dunque il nuovo leader del campionato in vista del GP dell'Argentina, al via tra due settimane.

Peccato per la caduta di Alberto Forato il sabato, che non gli ha consentito di schierarsi al via in nessuna delle due gare. Il portacolori del team Maddii era sesto in campionato dopo il bel piazzamento in Gran Bretagna.

Gara 1


E’ stato proprio Tom Vialle a siglare l’holeshot, seguito dal suo compagno di squadra Rene Hofer e dal pilota Husqvarna ufficiale, Jed Beaton. I piloti Yamaha ufficiali, Jago Geerts e Ben Watson, erano in sesta e settima posizione.
Nei primi giri, Maxime Renaux, portacolori del team SM Action M.C Migliori-J1 Racing ha iniziato a progredire, mettendosi alle spalle di Beaton per la seconda posizione. Nel frattempo Vialle ha continuato a condurre la gara con Renaux finalmente riuscito ad ottenere la seconda posizione, mentre Beaton e Geerts sono rimasti a combattere per il terzo posto.

Al quarto giro, Vialle aveva già un vantaggio di quasi 6 secondi su Renaux e Geerts, che poco dopo è riuscito a passare Renaux. Quando mancavano due minuti e due giri al traguardo, Geerts è stato in grado di raggiungere e superare Vialle vincendo gara uno a Valkenswaard.

Gara 2


In gara due, è stato ancora una volta Vialle a siglare l’holeshot nei Paesi Bassi con una partenza perfetta. Il pilota della KTM è stato incalzato da Bas Vaessen, autore di uno start ottimo, e da Jeremy Sydow e Nathan Crawford.
Intanto Geert è incappato in una caduta: ripartito ultimo riuscirà addirittura a chiudere in settima posizione, limitando i danni, ma perdendo la tabella rossa di leader del campionato.

Al 3° giro, Vialle era già in testa con un vantaggio di 13 secondi sul pilota di casa Bas Vaesses, poi costretto al ritiro. A ereditare la seconda posizione, Boisrame davanti a Beaton.

Alla fine Vialle ha vinto con quasi un minuto di vantaggio sull’australiano Jad Beaton e sul francese Maxime Renaux, mentre Boisrame è precipitato in decima posizione.

La classifica iridata


Nel mondiale Tom Vialle su KTM si piazza così al comando della classifica iridata, con 5 punti di vantaggio sul belga Jago Geerts, portacolori di Yamaha, e con 13 lunghezze di vantaggio sull’australiano Jed Beaton, su Husqvarna. Renaux Maxime su Yamaha e Rene Hofer su KTM completano la Top 5.

MXGP Olanda: Herlings vola sulla sabbia di casa