E’ Maxime Renaux il vincitore del secondo round della MX2, che si è disputato ieri sulla pista inglese di Matterley Basin. Il pilota Francese del Team Yamaha Factory ha conquistato la vittoria in gara uno e con il secondo posto alle spalle di Mattia Guadagnini (KTM), ha portato a casa il primo successo dell’anno.

Per il terzo classificato del mondiale 2020 si tratta della seconda vittoria in carriera, risultato questo che lo fa salire al secondo posto della classifica di campionato, a pari punti con il connazionale Mathys Boisrame (Kawasaki) che oggi ha sprecato una buona occasione, cadendo in gara due, dopo la bella terza posizione di gara uno. 

La classifica del GP di Gran Bretagna MX2


Grande giornata per Mattia Guadagnini


La vera sorpresa di questa giornata grigia e fresca è Mattia Guadagnini (KTM) a cui riesce la bella impresa di centrare il primo podio in MX2 a soli 19 anni e al settimo tentativo, considerando che aveva esordito che wild card in Turchia nel 2019, disputando quell’anno 2 GP e partecipando ad altri 3 nel 2020. Il veneto, quarto in gara uno, dopo aver lottato e rimontato, è partito secondo al via di gara due, prendendo la testa della corsa alla seconda curva, prendendo il largo in pochi giri, vincendo alla maniera del compagno di squadra Cairoli. Mattia sale così al quinto posto della classifica iridata, a tredici lunghezze dalla tabella rossa.

Tempo di festeggiamenti per Mattia Guadagnini a Matterley Basin

Nuovo leader in MX2


Tabella rossa della MX2 che va a Ruben Fernandez (Honda), che chiude al secondo posto la prima manche e si rende protagonista di una bellissima rimonta nella seconda frazione, dopo un inizio disastroso nelle ultime posizioni, culminata col sesto posto finale.

Il pilota del team 114 Motorsport sale così sul terzo gradino del podio, dopo il secondo posto del round di apertura in Russia. Allo spagnolo viene tutto facile in questo momento e in Honda si godono il doppio primato in MX2 e MXGP, situazione decisamente nuova per loro. 

La classifica del Mondiale MX2 dopo due prove


 

Guai per i due pretendenti al titolo


Detto dell’assenza del Campione del Mondo Vialle (KTM), va sottolineata la prova difficile di Jago Geerts (Yamaha), dato per antagonista del francese nella corsa al titolo alla vigilia del Mondiale. Il belga non è a posto fisicamente dopo l’infortunio rimediato in Francia prima della Russia ma ci mette del suo per complicarsi la vita con una caduta in gara due che gli fa perdere tempo e punti preziosi. Incoraggiante la prova di Andrea Adamo (GasGas) che continua l’apprendistato nella classe propedeutica alla MXGP. Il siciliano porta a casa punti in entrambe le manche, mentre Gianluca Facchetti (Honda) fatica ancora a trovare il ritmo giusto per stare nelle posizioni che contano, pagando il ritardo di preparazione dovuto all’infortunio ma conquista i primi punti iridati in gara due (4).