Una settimana dopo essere salito per la prima volta sul podio mondiale della MX2 ed aver vinto la sua prima manche iridata in carriera, Mattia Guadagnini vince il suo primo Gran Premio. Il veneto, secondo nella prima frazione, ha guidato tutta la seconda manche, imponendosi nuovamente come pilota più veloce in pista, suo il giro record, portandosi a casa 47 punti e la tabella rossa di leader della serie. E' il primo italiano a riuscirci da 13 anni a questa parte e l'ultimo prima di lui, era stato il suo attuale compagno di squadra Antonio Cairoli, sempre col team de Carli.

Niente male se si considera che il pilota del Team KTM RedBull Factory Racing è approdato nel mondiale a tempo pieno solo da tre gare e che questo è in teoria il suo anno di apprendistato. Sotto gli occhi del comandante in campo del motorsport per KTM, Pit Beirer, il giovane allievo di De Carli ha mostrato tutto il suo potenziale ed ora è ufficialmente in lotta per il titolo. 

La partenza di gara due

A podio le Yamaha di Renaux e Geerts


Guadagnini ha avuto la meglio sul vincitore del Gran Premio di Gran Bretagna, Maxime Renaux (Yamaha), partito in testa, è stato superato nel giro di poche curve dal pilota KTM e non ha potuto far altro che seguirlo a distanza per tutta la manche. Intensa la lotta per il terzo posto tra Jago Geerts (Yamaha), Roan Van De Moosdijk (Kawasaki) e Mathys Boisrame (Kawasaki), con quest’ultimo che la spunta nel finale, senza però riuscire a guadagnare un posto sul podio, appannaggio di Guadagnini, Renaux e Geerts che inizi a mostrare segni di ripresa dopo l’infortunio subito nell’ultima gara pre stagionale.

Maxime Renaux, secondo di giornata e secondo in campionato

Quinto di giornata Thibault Benistant (Yamaha), caduto all’avvio della seconda frazione e autore di una buona rimonta, così come la tabella rossa, Ruben Fernandez (Honda), che chiude all’ottavo posto il Gran Premio d’Italia, dopo il terzo posto della prima frazione e il dodicesimo di gara due.

La classifica di Maggiora


Bene anche Adamo, Guadagnini tabella rossa


Undicesimo posto assoluto per Andrea Adamo che centra un ottimo decimo posto in gara due, mentre gli altri italiani in gara non riescono a portare a casa nemmeno un punto. In classifica iridata Guadagnini guida il campionato con due punti su Maxime Renaux e cinque su Ruben Fernandez. Classifica corta con ben cinque piloti racchiusi in 14 punti.

La classifica del Mondiale