Prosegue spedita la marcia di Maxime Renaux (Yamaha) in testa al campionato del Mondo della MX2; il francese con una prova di forza si impone in Lettonia e con una perentoria doppietta porta a casa 50 punti, rafforzando il suo vantaggio in classifica, salito oggi a 34 punti su Mattia Guadagnini (KTM), ancora secondo. Per Yamaha è doppietta sul podio con Geerts secondo.

La grande determinazione nello sguardo di Maxime Renaux prima della seconda partenza

Partenza al fulmicotone per Guadagnini


Dopo aver vinto con autorevolezza la gara di apertura della giornata, il transalpino è scattato nuovamente secondo alle spalle dell’autore dell’hole-shot, Guadagnini, sempre più specialista dello scatto al cancello. L’italiano ha cercato di resistere alla pressione del pilota Yamaha e ci è riuscito per sei giri, come in gara uno, arrendendosi alla grande velocità del rivale, oggi in forma strepitosa. Terzo, dietro il duo di testa per buona parte della gara, Jago Geerts (Yamaha) ha spinto fino alla fine, avvicinandosi giro dopo giro e riuscendo ad avere la meglio sull’italiano a tre tornate dalla fine, lanciandosi a quel punto all’inseguimento della tabella rossa che però ha resistito fino al traguardo, tagliato precedendo il compagno di squadra.

La classifica del Gran Premio di Lettonia MX2

Adamo sfiora l'impresa in gara due


Migliore la seconda prova di Tom Vialle (KTM), quarto di manche e di Gran Premio, mentre Ruben Fernandez (Honda), dopo la disastrosa prima frazione, riesce ad ottenere un buon quinto posto nella seconda ma perde comunque il terzo posto in classifica, scavalcato da Geerts. Occasione mancata per Andrea Adamo (GasGas), decimo fino a cinque giri dal termine che cade e chiude quattordicesimo dopo essere riuscito a rientrare in pista. Il siciliano è quindicesimo in classifica iridata, dopo aver centrato il secondo miglior risultato stagionale. Deludenti i due piloti ufficiali Husqvarna, Jed Beaton e Kay de Wolf, attesi come protagonisti sulla sabbia lettone.

La classifioca del campionato MX2 dopo la settima prova stagionale