La nuova classe regina del Motocross, la MX1, ha preso il via ufficialmente nel 2004. Determinante alla nuova definizione delle cilindrate del Motocross è stato l'avvento dei motori a quattro tempi che proprio nel fuoristrada hanno avuto un importante terreno di sperimentazione.

La nuova cilindrata MX1 prendeva in pratica il posto della 250 (istituita nel 1962 e durata fino al 2003) ed era nata con la possibilità di correre sia per i motori a 4 tempi che con i “vecchi” due tempi. Infatti il regolamento prevedeva moto da 175 a 250 cm³ due tempi e da 290 a 450 cm³ per i quattro tempi.

Nonostante l'interessante confronto tecnico fra le due tipologie, i titoli mondiali sono sempre andati ai motori a 4 T che hanno poi preso il predominio assoluto. Il primo anno, il 2004 vide vincitore Stefan Everts in sella alla Yamaha che, non a caso era stata la prima a portare il 4 t ad alte prestazioni nel Motocross. L'accoppiata Everts-Yamaha si ripeterà anche nel 2005 e nel 2006, anno del decimo titolo iridato per Everts e anche l'anno del suo ritiro ufficiale dalle corse del mondiale Cross.

Nel 2007 vince un altro pilota belga, Steve Ramon in sella alla Suzuki, mentre nel 2008 è il nostroDavid Philippaerts a conquistare un magnifico titolo riportando l'alloro in Italia e alla Yamaha. Il 2009 è l'anno di Tony Cairoli che al suo primo anno nella classe regina, sorprende tutti con la sua Yamaha del team De Carli e conquista il suo terzo titolo iridato (due nella MX2 ed 1 appunto nella MX1).


Anno Pilota Nazionalità Moto
2010 Antonio Cairoli Italia KTM - SX 350 SX-F
2009 Antonio Cairoli Italia Yamaha - YZ-F 450
2008 David Philippaerts Italia Yamaha - YZ-F 450
2007 Steve Ramon Belgio Suzuki - RM-Z 450
2006 Stefan Everts Belgio Yamaha - YZ-F 450
2005 Stefan Everts Belgio Yamaha - YZ-F 450
2004 Stefan Everts Belgio Yamaha - YZ-F 450


Vai all'albo d'oro della classe 250