SAN BERNARDINO - Tony Cairoli si è aggiudicato il Gran Premio degli Stati Uniti della classe MX1 del Campionato Mondiale Motocross. A Glen Helen, in California, il campione del mondo si è imposto nella prima frazione ed ha chiuso terzo la seconda, andata al neozelandese Ben Townley.

Nella prima manche partenza a razzo di Tony Cairoli, seguito dal compagno di squadra Mike Alessi. Velocissimo al via anche Ben Townley, ma il neozelandese, wild card a Glen Helen, nel tentativo di superare Alessi, è caduto per un contatto col rivale, ha perso diverse posizioni e poi si è ritirato. Sul finale della corsa Cairoli ha rotto la leva del cambio, è stato sorpassato da Alessi, ma poi si è ripreso la prima posizione ed è andato a vincere la manche davanti all’americano, nonostante la sua KTM fosse rimasta in terza marcia. Terza piazza per Maximilian Nagl.

Nella seconda manche Nagl parte fortissimo, ma viene subito passato da Townley che, grazie ad un passo incredibile, allunga su tutti. Non è partito benissimo invece Cairoli, che ha dovuto fare diversi sorpassi per portarsi in terza posizione sul finale, subito dietro a Clement Desalle. Quarto Mike Alessi, autore di un altro bel duello con Cairoli.

Il mondiale adesso vede Cairoli al comando con 41 punti di vantaggio su Nagl, secondo. Sale in terza posizione Desalle, mentre quarto assoluto Philippaerts, che in America ha corso acciaccato dopo il botto del sabato.

Guarda le foto

Guarda tutti i risultati