da Maggiora, Stefano Taglioni La prima giornata del GP d'Italia, a Maggiora, si è conclusa nel peggiore dei modi per il protagonista più atteso, Antonio Cairoli: nel primo giro della manche di qualifica, dove era in testa davanti a Max Nagl e Steven Frossard, il pluricampione del mondo è caduto in un salto in discesa, probabilmente sbandando nei canali sulla rampa. Nella caduta Tony ha riportato un forte colpo alla mano sinistra, quella già infortunata a Valkenswaard (con piccola frattura del seminulare) e dopo una lastra in circuito che non ha fornito indicazioni chiare, è stato portato all'ospedale di Novara per un esame diagnostico più approfondito. La manche è andata al leader di campionato, Max Nagl, davanti a Van Horebeek, Simpson, Bobryshev e Coldenhoff. Lupino nono, mentre Philippaerts è rimasto coinvolto in una caduta dopo il via ed ha concluso diciassettesimo. Nella MX2 netta vittoria di Jeffrey Herlings davanti a Valentin Guillod e Jordj Tixier. Ventesimo Ivo Monticelli, ventiduesimo Samuele Bernardini, ventiquattresimo Davide Bonini.