"E' stata una gara molto positiva anche se ho commesso qualche errore di troppo dovuto soprattutto alla poca pratica fatta prima del rally ma ad ogni modo è stata un'esperienza fantastica”, dichiara Tony Cairoli a proposito della sua partecipazione alla decima edizione del Rally Tuscan Rewind.

Il pluricampione del mondo di Motocross, infatti, come vi avevamo annunciato (leggi qui)  è stato fra i protagonisti dell’ultima prova del Campionato Italiano Rally, che si è tenuta sulle strade bianche attorno al celebre borgo di Montalcino, in provincia di Siena

La gara ha visto i migliori specialisti della disciplina sfidarsi durante il fine settimana per aggiudicarsi i titoli tricolore delle diverse specialità.

Tony Cairoli, al volante di una Skoda Fabia R5 della squadra corse PA Racing, affiancato dalla copilota Anna Tomasi, ha dato ancora una volta dimostrazione di talento anche sulle quattro ruote, affrontando il debutto sullo sterrato senza timori reverenziali, ma con una condotta di gara attenta e il più possibile "prudente", cosa che gli ha permesso di portare la sua macchina al traguardo, nonostante le insidiose condizioni di gara, rese difficili dalle abbondanti precipitazioni dei giorni precedenti l'evento. 

DEBUTTO IN TOP TEN - Anche se non è nuovo alle esperienze rallistiche, il nove volte iridato di motocross, può essere considerato un ‘rookie’ di questo tipo di eventi, ma ha comunque portato a termine il suo debutto sulle strade bianche con un ottimo decimo posto assoluto, su 94 equipaggi al via, a due soli secondi dal nono. Costantemente tra i migliori in ogni singola prova, Tony è incappato in una uscita di strada durante la quarta prova ed in una sbavatura durante la sesta, errori che gli hanno fatto perdere secondi preziosi in classifica generale, quando era a ridosso della top five.

 Finalmente mi sono confrontato con un vero rally, con piloti veri, su strade fantastiche, il mio debutto sullo sterrato non poteva essere migliore. Ringrazio tutti, i miei sponsor, gli organizzatori e la mia crew che ha reso possibile questa bellissima avventura”, ha concluso Cairoli.