Cresce l'entusiasmo in vista della terza gara della tripletta italiana a Faenza con l'MXGP dell'Emilia Romagna.
Il round precedente ha offerto molte battaglie e vittorie, con il team Red Bull KTM Factory Racing capace di raggiungere traguardi incredibili.

In MXGP, Jorge Prado ha ottenuto una storica vittoria assoluta, salendo per la prima volta sul gradino più alto del podio nella classe regina, Antonio Cairoli si è schierato per il suo 250° Gran Premio, che ha concluso al quarto posto assoluto, dopo due gare forti e ha perso il podio solo per un punto. Poi è arrivata la vittoria di Tom Vialle che ha conquistato la sua prima doppietta in MX2 vincendo così il round di Città di Faenza.

KTM non è stata l'unica a celebrare grandi momenti, perché Jeremy Seewer di Monster Energy Yamaha Factory Racing ha disputato un'incredibile gara di apertura, ottenendo finalmente la sua prima vittoria in MXGP.

Un altro momento clou della giornata è stato il ritorno di Thomas Kjer Olsen di Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing sul podio di MX2. Dopo un inizio di stagione sfortunato, le cose sembrano mettersu per il danese che ha corso due gare solide e ha conquistato il 3° gradino del podio.

Ma ora è tempo di guardare avanti e di prepararsi per il prossimo round.

Si riapre la lotta al titolo


Con il leader del campionato Jeffrey Herlings fuori dai giochi,, a seguito di una brutta caduta nelle prove libere del round precedente, il suo compagno di squadra Tony Cairoli e Tim Gajser del Team HRC punteranno sicuramente a raccogliere punti importanti per il campionato.

Gli ultimi GP sono stati duri per il campione del mondo in carica Gajser, che ha rivelato di essersi messo troppa pressione all'inizio della stagione in termini di caccia al titolo. Ora con una nuova prospettiva e l'obiettivo di godersi le gare e fare del proprio meglio, le cose sembrabo funzionare meglio, e mercoledì Gajser ha siglato una vittoria in gara2 e un quinto posto assoluto.

Nonostante sia alle prese con l’infortunio al ginocchio, Antonio Cairoli è già pienamente in grado di spingere nelle gare, lottando costantemente nella zona alta della classifica. Ha già conquistato un podio qui in Italia e ha mancato il bis solo per un punto nel GP di Faenza.

Il suo compagno di squadra Jorge Prado spingerà senza dubbio per siglare la sua prima vittoria in una gara MXGP, dopo aver conquistato la vittoria assoluta di un GP, finendo però secondo in entrambe le manche.

Non c'è dubbio che  anche Jeremy Seewer cercherà di puntare in alto con la sua Yamaha ufficiale. Mercoledì ha vinto la gara di apertura, anche se poi la seconda è stata molto più dura.

Da tenere d’occhio Mitch Evans del Team HRC, che mercoledì si è battuto nella top 5, sfidando anche piloti come il 9 volte iridato Antonio Cairoli. Ha concluso 9° e 4° nelle due gare, il che è piuttosto positivo, considerando che si sta ancora riprendendo dall'infortunio alla spalla ed è un rookie della MXGP.

Anche Romain Febvre del Monster Energy Kawasaki Racing Team ha spinto per il podio. L'ultima volta si è piazzato 5° assoluto ed era 4° nel round precedente, l'MXGP d'Italia. E’ chiaramente veloce sul circuito di Monte Coralli, e gli manca solo qualcosa in partenza.

Anche il connazionale francese Gautier Paulin su Monster Energy Yamaha Factory è un altro pilota da tenere d'occhio in questo GP e punterà di certo alla top 5. L’italiano Alessandro Lupino su Yamaha Gebben Van Venrooy ha siglato una delle sue migliori prestazioni nel GP di metà settimana, con un 7° posto nella gara di apertura e poi un 12° in gara2, che gli sono valsi il 10° posto assoluto.

Tutti contro Vialle


Nella classe cadetta, con la sua prima doppietta Tom Vialle, portacolori della Red Bull KTM Factory Racing, si concentrerà per vincere anche il GP consecutivo all'MXGP dell'Emilia Romagna e ripetere le due gare di mercoledì. Ha anche esteso il suo vantaggio in campionato a 21 punti, mentre erano solo 3 alla viglia nel GP, il che gli dà anche un po' più di respiro per il prossimo.

Jago Geerts di Monster Energy Yamaha Factory Racing utilizzerà il prossimo GP come un'opportunità di riscatto dopo la dura giornata di mercoledì. Nella prima gara ha concluso 3° dietro a Vialle e Renaux, ma in gara2 mentre incalzava Vialle per il comando, ha commesso un errore in una salita ed è caduto. Ripartito, è caduto di nuovo e alla fine è arrivato 9°.

Il pilota dell'SM Action Yamaha M.C Migliori J1 Racing Maxime Renaux cercherà il terzo podio consecutivo a Faenza: ha ottenuto infatti la sua prima vittoria in assoluto in un GP in MX2 lo scorso fine settimana, poi è arrivato secondo mercoledì.

Thomas Kjer Olsen di Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing ha fatto il suo tanto atteso ritorno sul podio mercoledì con un ottimo 3 ° posto assoluto, il primo della stagione dopo numerosi infortuni..

Il nostro Mattia Guadagnini, sull’Husqvarna del team Junior Racing Maddii ha condotto per 6 giri gara1 di mercoledì prima di essere messo sotto pressione dagli avversari, ma ha concluso comunque al sesto posto, mentre in Gara 2 è partito a centro gruppo e si è fatto strada con una rimonta fino all’ottava piazza. Di nuovo sulla pista di casa, è atteso ad un altro risultato importante.

Motocross: Kiara Fontanesi, che doppietta nell'italiano!