La lotta al titolo mondiale di MXGP per Jeffrey Herlings è rimandata direttamente al 2021: un brutto infortunio al Gran Premio di Faenza, durante le prove libere, ha messo fuori gioco l’asso olandese della KTM, che si è procurato una lesione del rachide cervicale.

Il ventiseienne è stato portato in ospedale a Bologna e poi a Herentals in Belgio, dove è stato visitato dal famoso e fidato chirurgo Dr Claes. 

Out per i prossimi 4 GP


Il vincitore di quattro round su sette finora disputati, e leader della classifica iridata, è stato fortunato a sfuggire ad un danno maggiore, ma adesso dovrà rimanere lontano dalle gare per qualche settimana: dovrà fare, infatti, una nuova risonanza magnetica il prossimo 29 settembre. Con un calendario così fitto e condensato in questo periodo dell’anno, significa che l’olandese dovrà saltare ben quattro Gran Premi.

“E’ stata una caduta spaventosa e dobbiamo essere grati per il fatto che Jeffrey non si sia fatto davvero male”, ha detto il team manager e coordinatore tecnico di KTM Dirk Gruebel. “Le prime risonanze sono positive se si considerano le lesioni che avrebbe potuto subire. È un ragazzo tosto e ha già affrontato momenti del genere in passato.

“Certo, è frustrante per il buon lavoro che ha fatto nella classifica del campionato, ma è la parte negativa dello sport, che dobbiamo accettare", ha aggiunto il team manager.

"Si spera che il prossimo esame fra qualche settimana confermi che la sua guarigione sta andando nella giusta direzione. Mancherà a tutta la squadra finché non sarà di nuovo in sella e farà ciò che sa fare meglio", ha concluso Dirk Gruebel.

Nel frattempo, già questo weekend il mondiale di Motocross tornerà in azione sulla pista di Faenza, per l'ultimo dei tre round su questo tracciato: il Gran Premio dell'Emilia Romagna.

MotoGP Misano, FP1: Vinales torna al top seguito da Quartararo