La mancanza di aggiornamenti a proposito delle condizioni di Jeffrey Herlings dopo la brutta caduta al GP di Faenza non lasciava presagire niente di buono, e infatti l’infortunio ha messo seriamente in pericolo la sua mobilità. L’olandese era rimasto paralizzato dal collo in giù per almeno mezz’ora. Per fortuna, però, ora l’olandese sta meglio.

A rompere il silenzio è proprio il 26enne pluricampione del mondo, che condivide un messaggio attraverso il suo profilo social.

“Devastante essere paralizzato…”


Ultimamente sono stato abbastanza silenzioso e mi dispiace non aver dato un aggiornamento ai miei fan dopo il mio incidente”, esordisce il portacolori di KTM.

Non riesco a descrivere quanto sia stato devastante essere lì per terra temporaneamente paralizzato e non avere alcuna sensazione dal collo in giù per almeno mezz'ora”, aggiunge.

Alla fine mi sono rotto le vertebre C1, C6 e T3. I medici mi hanno detto che non sono rimasto paralizzato per miracolo. Il lato positivo è che ho rimediato 3 fratture stabili con solo delle piccole crepe nelle ossa e il processo di guarigione non sarà troppo lungo, per fortuna. E i medici dicono che otterrò un completo recupero da questa lesione”.

“Come se avessi sbagliato per la seconda volta”


Jeffrey Herlings si rammarica per il campionato: quando si è infortunato, infatti, era al comando della classifica iridata.

“Sentivo di avere il controllo più che al 100% in questa stagione, avrei accettato un secondo posto e mi sarei sentito comunque padrone del del campionato più che mai. Mi sento come se avessi sbagliato per la seconda stagione consecutiva, anche se ho la sensazione che non ci sia nulla di cui potermi incolpare per questo incidente”, continua Herlings facendo riferimento al suo incidente dello scorso anno.

Mi dispiace per tutti i miei sponsor, partner e fan per non essere ancora in grado di dargli un titolo. E soprattutto vorrei ringraziare tutto il mio team KTM per la pazienza e il supporto costante nei miei confronti e per il supporto nel bene e nel male”, aggiunge.

“Ho ancora molto da dare”


“Le ultime 2 stagioni sono state molto dure, anche se so di avere ancora molto da offrire in questo sport. Per il momento io e il team abbiamo deciso di saltare la prossima gara a Mantova e di vedere da lì quando esattamente torneremo a correre.

"Credo che per ora tornare in buona salute sia la cosa più importante. Ancora una volta grazie al mio team e ai partner per il loro grande supporto. Lavorerò duramente per tornare in forma il prima possibile”, conclude Herlings.

MXGP Emilia Romagna: Cairoli vince e comanda il Mondiale