In Gara 2 di MXGP a Mantova il portacolori del team Rockstar Energy Husqvarna Arminas Jasikonis è stato protagonista di una brutta caduta: è rimasto immobile in pista ed è stato trasportato all’ospedale di Cremona in elicottero privo di sensi.

"Lesione cerebrale"


Inizialmente non è trapelata alcuna notizia sulle condizioni del pilota lituano di Littau, e soltanto adesso la squadra ha divulgato un aggiornamento sulle sue condizioni.

Ad Arminas è stata diagnosticata una lesione cerebrale traumatica e, come è procedura di routine con lesioni di questo tipo, è stato posto in coma indotto da un medico per stabilizzare la sua situazione, annuncia il comunicato ufficiale.

MXGP Lombardia, Cairoli cade e si frattura il naso

"Una situazione molto seria"


“Questa è una situazione molto seria per Arminas e un momento molto difficile per la sua famiglia e tutti i soggetti coinvolti nel team”, ha detto Antti Pyrhönen, Team Manager del Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing MXGP.

“Dopo che Armin Jasikonis è stato ricoverato in ospedale domenica notte, è stato messo in coma farmacologico a causa del trauma che ha subito al cervello".

“In realtà, non c'è molto altro da dire in questo momento: questa è la situazione, una situazione molto grave e difficile per tutti, e ora dobbiamo aspettare e rimanere positivi".

“Ha le migliori cure mediche intorno a lui e siamo in stretto contatto sia con gli specialisti dell'ospedale qui in Italia ma anche a Innsbruck, in Austria”, ha concluso Antti Pyrhönen.

MXGP, Herlings rompe il silenzio: “Sono rimasto paralizzato per mezz’ora”