L'undicesimo round del mondiale di motocross è andato in scena questo weekend al circuito Tazio Nuvolari, che dopo il GP di Lombardia e il GP di Mantova ha ospitato il GP d’Europa, tutti condensati in 10 giorni.

All’MXGP d'Europa Tim Gajser del Team HRC ha fatto il suo tanto atteso ritorno sul gradino più alto del podio, conquistando la vittoria assoluta per la prima volta in questa stagione. In MX2, anche Jago Geerts del Monster Energy Yamaha Factory Racing, è tornato in vetta, con un secondo posto e una vittoria in gara. Per lui è la quarta vittoria assoluta della stagione.

Gajser e Cairoli in MXGP


Quando il cancello si è abbassato per la prima gara MXGP della giornata, è stato Jorge Prado a fare da apripista, mentre Tim Gajser, Romain Febvre e Dylan Walsh lo hanno seguito. Al primo giro Prado e Febvre sono caduti, il che ha permesso a Walsh di passare al primo posto davanti a Gajser, Mitch Evans e Antonio Cairoli.

Dopo diversi tentativi, Gajser è riuscito a diventare il nuovo leader della corsa. La battaglia tra i primi 10 è stata incandescente: Walsh è sceso al 9° posto in un giro, mentre Gajser ha esteso il suo vantaggio a oltre 3 secondi. Alla fine è stato Gajser a vincere la gara di apertura, davanti a Coldenhoff e Prado.



In gara due, Prado ha siglato un'altra buona partenza davanti a Gajser e Cairoli. Poi Gajser non ha perso tempo e si è portato rapidamente in testa al primo giro. Prado è poi caduto, rientrando fuori dalla top 20, cosa che ha reso la sua gara molto difficile.

Cairoli ha approfittato di un errore di Gajser e ha ereditato la prima posizione proprio davanti alla Honda leader del mondiale, con Febvre e Seewer alle loro spalle.

Gajser si è impegnato per cercare per superare il pluricampione siciliano, ma senza successo e ha dovuto accontentarsi del secondo posto davanti a Seewer.

Tim Gajser ha ottenuto così la sua prima vittoria assoluta della stagione, mentre Cairoli ha siglato il secondo posto davanti a Coldenhoff.

La classifica di campionato vede Tim Gajser  leader con 399 punti davanti a Cairoli, che ne ha 388. Terzo lo svizzerpo Seewer, a quota 369, davant a Jrge Prado e Glenn Coldenhoff, entrambi con 341 punti.

Vialle e Geerts in MX2


Nella classe cadetta, in gara1 Tom Vialle su KTM si è imposto in gara1 precedendo il belga della Yamaha Jago Geerts, con il britannico Conrad Mewse su KTM al terzo posto. In gara2 Geerts ha vinto davanti a Vialle, mentre il britannico Ben Watson su Yamaha ha afferrato il podio. Alberto Forato si è piazzato ottavo in gara2 e decimo in gara2.

La classifica di giornata vede Jago Geerts (nella foto in alto) vincitore del GP d’Europa davanti a Tom Vialle e Thomas Kjer Olsen, autore di due quarti posti sulla sua Husaberg.

In classifica iridata Tom Vialle si conferma al comando con 478 punti, contro i 432 di Jago Geerts e i 348 di Jad Beaton, sesto al GP d’Europa.