E’ ufficiale: Jefffrey Herlings non tornerà a schierarsi nel mondiale Motocross prima del prossimo anno. Ad annunciarlo è lo stesso pluricampione olandese, che si è infortunato pesantemente durante il GP di Faenza, e che è rimasto paralizzato per mezz’ora dopo la brutta caduta. 

Considerando che si tratta di una stagione molto serrata, per via della pandemia di COVID-19 che ha condensato in pochi mesi tutti i Gran Premi del 2020, Jeffrey Herlings è già stato costretto a saltare diversi appuntamenti con il cancelletto di partenza, perdendo anche la vetta della classifica iridata.

"Resto fuori per il il 2020"


Pienamente condivisibile, dunque, la sua decisione di lasciar finire questa stagione prima di tornare in sella, ma è più che altro la motivazione a lasciarci sorpresi.

Jeffrey Herlings, infatti, non tornerà a correre quest’anno non per l'infortunio al collo rimediato al Gran Premio di Città di Faenza, ma a causa di un infortunio al piede che gli ha impedito di dare il meglio negli ultimi due anni.

“Ho deciso di restare fuori per il resto della stagione 2020”, annuncia Herlings tramite il suo profilo social. “Per tutto l'anno ho lottato con un recente infortunio al piede e credo che risolverlo prima di tornare sulla moto arancio sia la soluzione migliore".

Sotto i ferri la prossima settimana


Per risolvere il problema, Herlings ha deciso di sottoporsi ad un'operazione.

"La prossima settimana farò un intervento chirurgico per sperare di essere finalmente in grado di guidare di nuovo una moto da cross senza dolore in due anni”, aggiunge Jeffrey Herlings, che si era fatto male in allenamento in Spagna alla vigilia dell’inizio della stagione 2019.

“Il recente incidente è avvenuto perché mi si è staccato il piede, perché dovevo appoggiarlo in modo diverso sulla pedana a causa del dolore ed è per questo che sono andato oltre il manubrio e sono caduto sul collo", spiega Herlings.

Il collo è guarito


A proposito, la lesione al collo e alla schiena è completamente guarita”, annuncia l'olandese della KTM. “Gli ultimi due anni sono stati difficili, non sono riuscito a dare il massimo a causa del piede. Credo che questo possa essere risolto e che avremo davanti a noi anni luminosi. Per ora, vorrei ringraziare tutti i miei sponsor e partner per aver creduto in me,  contrattaccheremo in futuro".

Nel 2018 Jeffrey Herlings si è laureato campione del mondo con la KTM, ma lo scorso anno non aveva potuto difendere il titolo proprio per via degli infortuni.

Per il 2021, con Herlings di nuovo in forma, si prospetta davvero una bella stagione in MXGP.

MXGP Europa, Cairoli: “Nella seconda manche ho dato tutto”