Dopo il GP di Spagna, il mondiale di motocross è approdato sulla pista sabbiosa di Lommel, una delle più dure al mondo, per il Gran Premio delle Fiandre, che ha regalato tanta azione e volti nuovi sul gradino più alto del podio. In MXGP, infatti, ha vinto per la prima volta Gautier Paulin, mentre nella classe cadetta è stato Ben Watson a trionfare.

I vincitori di giornata, però, sono fra i “soliti noti”: stiamo parlamdo di Tim Gajser e la sua Honda nella classe regina, con un primo e un secondo posto, e di Tom Vialle su KTM in MX2, autore di due secondi posti.

Paulin e Gajser MXGP


Nella gara di apertura della giornata, è stato Dylan Walsh su Honda JM Racing a siglare l’holeshot, davanti a Gajser, Arnaud Tonus e Gautier Paulin. Una caduta alla prima curva ha coinvolto Adam Sterry e Calvin Vlaanderen. Poco dopo è anche Wasch è incappato in un errore, e Gajser è andato al comando davanti a Prado e Paulin, con Brian Bogers in quarta posizione.

Sia Romain Febvre sulla Kawasaki che Jeremy Seewer sulla Yamaha non hanno fatto una buona partenza ed erano solo al 16 ° e 17 ° posto nei primi giri. Anche Antonio Cairoli ha vissuto una prima gara difficile dopo essere partito fuori dai primi 15 ed è riuscito a finire la gara soltanto al 13° posto.

All'11° giro Gajser è caduto, il che ha permesso a Paulin di tornare alla vittoria: un successo che gli mancava dalla gara dal Valkenswaard 2017. Gajser si è piazzato comunque secondo davanti a Jorge Prado. Febvre è risalito fino alla sesta posizione, Cairoli ha chiuso solo tredicesimo.

Quando il cancelletto si è abbassato per gara2, è stato Prado a entrare davanti a tutti nella prima curva, con Gajser, Seewer, Tonus e Bogers dietro di lui. Gajser ha quindi iniziato a incalzare Prado per prendere il comando, e già al secondo giro è riuscito a sorpassarlo, approfittando di un errore dello spagnolo. Cairoli ha iniziato la gara in settima posizione alle spalle di Paulin.

Una volta in testa, Gajser ha iniziato ad allungare, mentre Seewer ha raggiunto Prado, e anche Febvre si è unito alla bagarre.

A 6 giri dalla fine Seewer e Prado sono entrati in contatto; 3 giri dopo Gajser aveva un comodo vantaggio di oltre 10 secondi su Seewer, che oltretutto ha commesso un errore nell'ultimo giro, lasciando la posizione a Febvre.

Alla fine Gajser ha vinto con oltre 12 secondi di vantaggio su Febvre e Seewer si è mantenuto terzo davanti a Prado, con Cairoli sesto alle spalle di Paulin.

La classifica di giornata ha visto quindi Tim Gajser su Honda sul gradino piùà alto del podio, davanti alla Yamaha di Gautier Paulin e alla KTM di Jorge Prado. Cairoli conclude con un nono posto il GP delle Fiandre.

La classifica del mondiale vede Tim Gajser leader con 488 punti. Cairoli è sempre secondo, ma vede il suo distacco salir a 48 punti, mentre Jorge Prado si avvicina, ed è terzo a quota 429.

Watson e Geerts in MX2


In MX2 vittoria di manche per Ben Watson e Jago Geerts, ma Vialle fa suo il Gran Premio con due piazzamenti.

In gara1 è stato il britannico Ben Watson su Yamaha a cogliere la sua prima vittoria proprio davanti a Tom Vialle su KTM, mentre il suo connazionale Maxime Renaux ha concluso terzo su Yamaha davanti a Jago Geerts.

In gara2 proprio il belga Jago Geerts sulla Yamaha ha piazzato la zampata, transitando sul traguardo con quasi 10 secondi di vantaggio su Tom Vialle e oltre 27 sull’olandese Roan Van De Mossdijk su Kawasaki.

La classifica del Gran Premio vede Tom Vialle vincitore per un punto su Jago Geerts, con la terza posizione dell’inglese Ben Watson.

In classifica iridata Tom Vialle allunga in vetta, a quota 569 punti, con Jago Geerts primo degli insegutori a 516. Sul terzo gradino virtuale del campionato, il francese Maxime Renaux, con 407 punti.

Il prossimo round sarà già mercoledì 21 ottobre, sempre a Lommel, con il Gran Premio di Limburg.

MXGP: Desalle dice basta a fine stagione