Il primo dei tre Gran Premi di MXGP sul tracciato di Pietramurata si è concluso con il ritorno alla vittoria di Tony Cairoli, che con due secondi posti con la sua KTM si è aggiudicato il successo del sedicesimo Gran Premio della stagione.

Secondo posto perial leader del mondiale Tim Gajser su Honda, vincitore della prima manche, e terzo il belga Clement Desalle su Kawasaki, che torna sul podio dopo un’assenza che durava dal GP dei Paesi Baessi del 2019.

Gajser e Desalle hanno vinto rispettivamente la prima e la seconda gara. Per Cairoli è stata la vittoria numero 92 in carriera. Peccato che, come ha detto il siciliano lo scorso weekend, sulla pista di Lommel abbiano dovuto dire addio alle speranze di titolo.

Nella MX2, Jago Geerts, portacolori di Monster Energy Yamaha Factory Racing, è tornato sul gradino più alto del podio, dopo alcune gare difficili nei round di casa a Lommel. Geerts ha ottenuto un quarto posto in gara1 e una vittoria nella seconda manche che gli ha fatto accorciare le distanze dalla vetta della classifica generale. Insieme al pilota Yamaha ufficiale sul podio anche Thomas Kjer Olsen, alfiere di Husqvarna, vittorioso nella manche di apertura e poi quarto in gara due. Il leader del campionato, Tom Vialle, alfiere Red Bull KTM Factory Racing, ha concluso le gare al secondo e terzo posto, dopo un paio di piccoli errori, tra cui la caduta nella seconda manche, che gli è costata la vittoria in gara.

MXGP – Gajser in Gara 1


Nella gara di apertura della MXGP è stato Tim Gajser a conquistare il primo holeshot della giornata, davanti a Cairoli, Arnaud Tonus e Jeremy Seewer su Yamaha e Alessandro Lupino, portacolori del team Gebben Van Venrooy Yamaha.
Alcuni piloti, compresi Romain Febvre ed Evgeny Bobryshev sono caduti alla prima curva.

Seewer ha attaccato poi il suo compagno di squadra Tonus per il terzo posto e dopo sei giri è riuscito a superarlo, ma intanto Gajser e Cairoli erano troppo lontani davanti a lui e Seewer ha dovuto accontentarsi del terzo gradino del podio. Febvre si è lanciato nella rimonta, ma quando è tornato nella zona punti è caduto di nuovo e ha concluso  la gara al 14 ° posto.

Alla fine Gajser ha vinto con 7,891 secondi di vantaggio su Cairoli e 22,214 su Seewer. Bel settimo posto per Alessandro Lupino, nono per Ivo Monticelli su GasGas.

MXGP – Desalle in Gara 2


In Gara 2 Cairoli ha siglato l’holeshot anche se ha perso un po’ terreno nella seconda curva, lasciandosi sfilare da Seewer, che però è caduto. Al comando è andato Desalle.

Paulin, Seewer e Gajser hanno combattuto a lungo per la terza posizione, finché lo sloveno è riuscito a passare Seewer per portarsi in quarta piazza, senza riuscire però a compiere il passaggio decisivo su Paulin per il podio.

Desalle e Cairoli hanno viaggiato in prima e seconda posizione fino al traguardo, e i due sono arrivati staccati solo di poco più di 2 secondi. Terzo posto per Gautier Paulin, settimo per Alessandro Lupino davanti a Ivo Monticelli.

Il Gran Premio si è concluso quindi con la vittoria di Tony Cairoli davanti a Tim Gajser, con Desalle erzo davanti a Paulin e Seewer, Sesto posto per Alessandro Lupino davanti a Ivo Monticelli.

In classifica di campionato, Tim Gajser conduce con 626 punti, contro i 553 di Tony Cairoli e i 535 di Jeremy Seewer.

La vittoria di Geerts in MX2


In Gara 1 il danese Thomas Kjer Olsen su Husqvarna ha siglato la vittoria davanti al francese Tom Vialle su KTM, con l’australiano Jed Beaton su Husqvarna a completare il podio davanti a Jago Geerts. 

Nella seconda manche il belga Jago Geerts si è imposto davanti al francese Thibault Benistant su Yamaha e al francese Tom Vialle.

La classifica del Gran Premio del Trentino vede dunque Jago Geerts vincitore davanti a Thomas Kjier Olsen e a Tom Vialle, che mantiene il comando della classifica iridata con 693 punti davanti a Jago Geerts, che sale a 620 e Maxime Renaux, con 505.

Il prossimo round sarà già fra due giorni, mercoledì 4 novembre, sempre sul tracciato di Pietramurata.

MXGP: anche Gautier Paulin lascia a fine stagione