Dopo la settimana non troppo soddisfacente a Lommel, Tony Cairoli è tornato a vincere sulla pista di Pietramurata: il siciliano 9 volte campione del mondo si è aggiudicato infatti il Gran Premio del Trentino, cogliendo la sua novantaduesima vittoria in carriera.

La sedicesima prova del mondiale Motocross MXGP si è disputata sul circuito del Ciclamino con condizioni meteorologiche perfette, nonostante per la prima volta un Gran Premio si sia svolto nel mese di novembre.

Sono davvero felice di aver vinto l'assoluta e di essere stato davanti con Clement nella seconda manche”, ha detto Tony Cairoli. E’ stato come tornare a qualche anno fa quando lottavamo insieme per il titolo! Oggi stavamo andando forte ed è stato bello vederlo tornare al suo meglio. Voglio anche congratularmi per la sua carriera perché non ho avuto il tempo di dirglielo”, ha aggiunto Cairoli con riferimento all’annuncio di Clement Desalle di concludere la sua carriera alla fine di questa stagione.

Tracciato rivisto


Su un tracciato rivisto ampiamente e con una superficie resa più "morbida" a causa dell'apporto di terreno sabbioso, il portacolori del team KTM Red Bull Factory Racing ha fatto segnare il terzo miglior tempo delle prove libere, centrando il quarto cancello nella sessione cronometrata.

Scattato in seconda posizione al via di gara1, Cairoli ha seguito da vicino Tim Gajser, che aveva conquistato il comando. I due hanno preso un ampio margine sugli inseguitori e Cairoli ha chiuso al secondo posto con un ottimo passo.

Al via di gara2 Tony ha lanciato la sua KTM 450 SX-F alla conquista dell’holeshot, curvando davanti a tutti ma poi si è trovato poi su una traiettoria sfavorevole ed è passato terzo alla seconda curva. Riconquistata la seconda posizione, dopo un errore del pilota in testa, Cairoli ha cercato di trovare un varco per prendere la testa della gara ma non ci è riuscito ed è transitato secondo al termine dei venti giri di gara, conquistando così la vittoria assoluta di giornata. Per Cairoli è il terzo successo stagionale.

“Tim è molto più avanti…”


“È sempre bello vincere in Italia ma non è lo stesso senza pubblico quindi grazie a tutti quelli che ci tifavano da casa. Cercheremo di fare del nostro meglio per il resto del campionato, anche se Tim è molto più avanti ma proveremo a goderci le ultime due gare e vedere cosa succederà”, ha concluso Cairoli riferendosi alla situazione nel mondiale, che lo vede secondo con 553 punti alle spalle proprio di Tim Gajser, che ne ha 626, con due soli Gran Premi alla fine della stagione.

Il prossimo appuntamento sarà già il 4 novembre con il Gran Premio di Pietramurata sempre sulla pista trentina.

MXGP: anche Gautier Paulin lascia a fine stagione