Ben Watson ha concluso la stagione MX2 2020 al quinto posto, dopo aver siglato una seconda parte decisamente positiva, con tre vittorie di manche e due di Gran Premio negli ultimi sei round.

Ora il britannico ha raggiunto il limite di età massimo per rimanere nella classe cadetta – 23 anni – e per l’anno prossimo i suoi piani sono già delineati: passerà in MXGP con i colori ufficiali di Yamaha.

Il 'click' a Lommel


"La mia ultima stagione in MX2 non avrebbe potuto essere più strana. La pandemia di Coronavirus è arrivata dopo soli due round, sono dovuto tornare a casa e sono rimasto senza moto per oltre due mesi ", ha detto il pilota di Nottinghamshire. "Questa situazione mi ha dato il tempo per ricapitolare e realizzare quanto volevo essere migliore. Quando è avvenuto il riavvio della stagione in Lettonia, sono stato subito meglio e poi il ‘click’ è scattato a Lommel. Sono stato in grado di guidare esattamente come sapevo. Sono riuscito a finire gli ultimi sei round con cinque podi e due vittorie".

Watson è stato uno dei soli cinque vincitori di Gran Premi di MX2 nel 2020 e, grazie alla sua velocità e determinazione, il team Monster Energy Yamaha Factory MXGP lo ha premiato con un posto nella classe regina per il 2021.

“Quando ho tagliato il traguardo della mia prima vittoria in assoluto in un Gran Premio, c'erano troppe cose che mi passavano per la testa...” racconta Watson. “E’ passato un bel po' di tempo durante la giornata prima che mi rendessi conto che avevo vinto un GP e che quel sogno di salire sul gradino più alto da bambino era diventato realtà".

Niente strategie


Per il 2021 Watson tiene i piedi saldamente ancorati a terra.

"Il mio primo anno nella classe 450cc potrebbe portare alcune sorprese, quindi non voglio fare una strategia particolare perché potrei facilmente finire sulla strada sbagliata", ha detto con grande senso di realismo.

"Voglio entrare nella nuova stagione con la mente aperta e cogliere ogni opportunità durante l'inverno per migliorarmi".

Con un'altezza di 183 cm e un peso di 78 chilogrammi, Watson dovrebbe avere il fisico adatto per la YZ450FM, più ancora che per la YZ250FM con cui ha corso nelle ultime tre stagioni.

 "Credo che la YZ450FM soddisferà di più me e il mio stile di guida", ha detto. “Non molte persone mi hanno visto guidare la 450, ma molti dicono che pensano che sarà migliore per me. Sono pesante e alto per una 250, e sulla 250 mi mancava l’aggressività".

In squadra con Seewer e Coldenhoff


Watson avrà il vantaggio di avere Jeremy Seewer e Glenn Coldenhoff come compagni di squadra Monster Energy Yamaha Factory MXGP nel 2021.

Jeremy e Glenn sono due dei migliori compagni di squadra che potrei chiedere. Non vedo l'ora di iniziare con entrambi perché sembrano aperti a guidare e ad allenarsi insieme e in generale si aiutano a vicenda a migliorare. Entrambi hanno avuto successo in MX2 e hanno continuato quel successo in MXGP, quindi penso che possano aiutarmi con il passaggio alla 450 e darmi le loro opinioni su ciò che pensano che dovrei o non dovrei fare per affrontare questa nuova sfida.

"So che entrerò nella nuova stagione un po’ alla cieca non avendo mai corso con la maggior parte dei piloti MXGP prima, ma questo è ciò che rende questo nuovo capitolo così emozionante. Sto per acquisire tanta esperienza e non vedo l'ora di svilupparla", ha concluso Watson.