Nel suo giro di saluti a piloti e team, il Presidente della FIM, Jorge Viegas, si è fermato qualche minuto a scambiare due parole con il nostro Antonio Cairoli. I due, tra le risate di tutti, hanno dato vita ad un simpatico siparietto, scherzando sull’età di Cairoli e sulla sua diciottesima stagione di Mondiale.

Viegas esordisce così, entrando nel recinto KTM nel paddock russo. "Sono venuto a salutare il più giovane pilota della MXGP, un rookie di 18 anni (ride ndr). Per lui domani sarà una gara difficile, con tutti questi avversari agguerriti e molto più esperti di lui, ma sono convinto che il ragazzo saprà mettersi in mostra e magari chiuderà il Mondiale nella top 10!" La risata di Cairoli è spontanea e non lascia dubbi sullo stato psicofisico del siciliano, come anticipato nell'intervista della settimana scorsa.


Cairoli che inizia il suo diciottesimo mondiale, è alla soglia di un altro grande traguardo: il milione di followers su Instagram. "E’ tanto che siamo in questo mondo ma ogni anno si ricomincia da zero e fino a quando c’è questa atmosfera e fin quando intravediamo la possibilità di migliorare, continueremo. Per me è importante avere stimoli nuovi e, nonostante siano già 12 anni che lavoriamo insieme, in KTM riescono sempre a sorprendermi".

"L’obiettivo è sempre lo stesso: divertirsi, fare un bel campionato e migliorarsi? L’obbiettivo è sempre quello; sicuramente ho meno pressione dei miei compagni di squadra che devono ancora dimostrare tanto. Io corro senza pressioni quest’anno e alla fine vedremo dove saremo. La richiesta del Presidente è piuttosto esplicita e i due si congedano con un cenno di intesa. Io ho chiesto un favore personale a Tony, ho detto: 'Per favore, vinci almeno un altro titolo, che durante il mio mandato vorrei proprio poterti premiare di persona!' Vedremo se mi accontenterà".