Jeffrey Herlings mette tutti in fila durante le prove cronometrate del Gran Premio della Lettonia e rifila ben un secondo a Tim Gajser (Honda), secondo davanti a Jorge Prado (KTM) e Antonio Cairoli (KTM). Previsioni meteo ribaltate al Zelta Rigs di Kegumns, il circuito che accoglie il settimo round del Campionato del Ondo FIM di Motocross 2021, la pioggia, caduta ieri e attesa per oggi non si è ancora fatta vedere ed il circuito sabbiosa, completamente rivisitato per l’occasione, è risultato in perfette condizioni. 1’57”959 il tempo stratosferico fatto registrare dall’olandese volante che ottiene così la quarta pole position dell’anno.

Al cancello di partenza di questo pomeriggio “The Bullet” entrerà quindi per primo al cancello di partenza, precedendo Gajser, Prado, Cairoli e Romain Febvre (Kawasaki). Ottavo posto per l’idolo di casa, Pauls Jonass (GasGas), ottima undicesima posizione per Alessandro Lupino (KTM), già veloce nelle precedenti prove libere, quando aveva centrato l’ottava piazza. 

Antonio Cairoli, sempre a suo agio sulla sabbia di Kegums

In MX2 tutti vicinissimi


Distacchi minimi in MX2, con i primi 9 piloti racchiusi in un solo secondo; a sorpresa, è l’australiano Jed Beaton a precedere tutti alla fine del turno cronometrato. Il pilota factory Husqvarna ha avuto la meglio sul francese Maxime Renaux (Yamaha), tabella rossa della serie e sul compagno del transalpino, Thibault Benistant, già primo al termine delle prove libere.

Bene anche Mattia Guadagnini (KTM), sesto e a suo agio sulla sabbia lettone, con Jago Geerts (Yamaha) ottavo. In leggera difficoltà il duo KTM factory formato da René Hofer e Tom Vialle, rispettivamente tredicesimo e quattordicesimo al termine delle crono. Sedicesimo l’altro azzurro in gara, Andrea Adamo (GasGas). Griglia di partenza particolarmente corta con solo 22 piloti schierati in MX2 qui a Kegums.

Guida aggressiva per il leader della MX2, Maxime Renaux