Jeffrey Herlings (KTM) conferma il suo ottimo momento di forma, nonostante la scapola infortunata in Olanda tre settimane fa. Il compagno di marca Jorge Prado parte davanti a tutti al via della prima manche ma in poche curve è proprio Herlings ad infilarlo e, forte del tempo strepitoso fatto registrare nelle prove cronometrate della mattina, si invola in testa con un ritmo indiavolato, senza lasciare la possibilità a nessuno di replicare.

Pochi istanti al via di gara uno della MXGP a Kegums

Herlings in fuga ma Cairoli scatenato


Solo Tim Gajser, scattato nella top five, cerca di stare vicino al rivale ma senza successo, lo sloveno di HRC deve “accontentarsi” del secondo posto, abbassando il ritmo nel finale di manche per evitare l’aggancio di un Cairoli (KTM) arrembante, autore di un finale di gara brillante. Il nove volte Campione del Mondo, scattato settimo, recupera due posizioni nel primo passaggio e si accoda a Prado e Coldenhoff (Yamaha), rispettivamente terzo e quarto, per buona parte della manche, pressato da Febvre, scattato male al via. A sette giri dal termine Cairoli mette il turbo, passa Coldenhoff e ingaggia un bel duello con Prado che vince dopo due repliche del galiziano, spingendo forte per cercare di staccare i rivali e chiudere terzo. Febvre ha la meglio su Coldenhoff ma non riesce a passare il coriaceo spagnolo che chiude quarto davanti al francese. Ottima la prova di Alessandro Lupino, primo dei privati in pista, ottavo sul traguardo, precedendo tanti piloti ufficiali. 

L'attacco vincente di Antonio Cairoli su Glenn Coldenhoff

In MX2 Renaux imprendibile


Vittoria di manche cercata e fortemente voluta per il leader del campionato di MX2, Maxime Renaux (Yamaha) che scatta alle spalle di Mattia Guadagnini (KTM), autore dell’hole-shot di gara uno e cerca subito di imporre il suo ritmo. Il veneto nulla può contro la grande velocità del francese che lo supera nel corso del sesto passaggio, andando in fuga verso la vittoria di manche. Mattia tiene comunque duro e non lascia avvicinare Jago Geerts (Yamaha), impegnato in un lungo duello con Jed Beaton (Husqvarna), partito col miglior tempo fatto registrare nelle prove del mattino. Gaudagnini sotto la bandiera a scacchi precede Geerts e Beaton. Sesto il Campione del Mondo in carica Vialle (KTM), mentre fa una buona prima manche Andrea Adamo (GasGas), dodicesimo sotto la bandiera a scacchi.

Maxime Renaux al rientro dopo la vittoria in gara uno a Kegums