Inarrestabile e velocissimo, lo schiacciasassi olandese si impone nelle prove cronometrate del Gran Premio di Francia, undicesimo round del Campionato del Mondo FIM di Motocross 2021. Il turno si era aperto con una pole provvisoria, apparentemente imbattibile di Romain Febvre (Kawasaki), in 1’43”860 ottenuto al primo giro; il francese ha mantenuto la testa delle prove fino a  quando con due tentativi, Herlings (KTM) è riuscito a strappare il miglior crono al padrone di casa, abbassando di ulteriori tre decimi il tempo di Febvre. Terzo miglior crono per Jeremy Seewer (Yamaha), a oltre un secondo e mezzo, seguito da Pauls Jonass (GasGas) e dal sorprendente Jeremy Van Horebeek (Beta). Primo italiano al cancello, Antonio Cairoli (KTM) col nono tempo, seguito da Alessandro Lupino (KTM), undicesimo e da Alberto Forato (GasGas), quattordicesimo. Diciassettesimo tempo per Jorge Prado (KTM) che corre nonostante la brutta ferita riportata una settimana fa in Germania. 

Jeremy Van Horebeek sorprendente quinto con la sua Beta

Buona la prima per Guadagnini


In MX2 miglior performance per Mattia Guadagnini (KTM) che dimostra di trovarsi a suo agio sul tortuoso e duro tracciato francese, circondato dal pubblico assiepato a bordo pista. Il veneto inaspettatamente porta a casa la prima pole position in carriera in MX2, precedendo la tabella rossa della serie, Maxime Renaux (Yamaha), Renè Hofer (KTM), Mikkel Haarup (Kawasaki) e Thibault Benistant (Yamaha). Sesto il campione del mondo in carica, Tom Vialle (KTM), con Gianluca Facchetti (KTM), quattordicesimo e Andrea Adamo (GasGas), sedicesimo. 

Pubblico delle grandi occasioni in Francia e niente limitazioni