MXGP: Tony Cairoli cittadino onorario di Patti

MXGP: Tony Cairoli cittadino onorario di Patti

In occasione del tradizionale appuntamento di fine stagione con colleghi, collaboratori ed amici, l’amministrazione comunale di Patti (ME) ha concesso la massima onorificenza al suo cittadino più celebre

23 dicembre

Il consiglio comunale di Patti, città natale di Tony Cairoli, è stato convocato in seduta straordinaria ed urgente ed ha votato all’unanimità, conferendo l’onorificenza al pilota siciliano, lontano dalla sua terra natia da più di vent'anni.

Cairoli con Lupino riceve la caratteristica "pigna" in ceramica bianca

Bonsignore: “Sei diventato il Motocross, la storia vivente del Motocross"


La cerimonia si è tenuta nell’aula consiliare del Comune di Patti, alla presenza del sindaco Gianluca Bonsignore, del presidente del Consiglio Giacomo Prinzi, delle autorità civili, militari e di tanti amici e sostenitori di Tony. “Averti oggi in questa aula è per noi motivo di vanto, e sapere che uno dei più grandi piloti di sempre è nato a Patti, è motivo di profondo, vero e autentico orgoglio. Partendo da Patti, e da quella piccola pista costruita davanti casa tua da papà Benedetto” ha dichiarato il Sindaco rivolgendosi a Cairoli “sei diventato il Motocross, la storia vivente del Motocross. Oggi non vogliamo premiare il campione, che ha realizzato il sogno della capacità umana di trionfare sopra ogni cosa e di raggiungere il tetto del mondo, ma soprattutto l’uomo, l’uomo che non ha mai faticato a riconoscere le proprie radici, contribuendo in maniera determinante a diffondere la conoscenza della nostra straordinaria Patti.”

Il momento dell'accensione delle tre gigantografie all'ingresso di Marina di Patti

Tre giorni per celebrare il suo Campione


Ad accompagnate il nove volte Campione del Mondo, la moglie Jill, il figlio Chase Ben, gli affetti familiari e gli amici di sempre che con lui hanno trascorso tre giorni, circondati dall’affetto dei pattesi. Al centro dell’aula Cairoli è stato insignito anche di una targa e di un’opera ceramica, ricevuta assieme all’amico Alessandro Lupino, premiato anche lui per la conquista del Nazioni 2021 e a Sebastian Sturba, in rappresentanza di Mattia Guadagnini, impossibilitato a presenziare. Al termine della cerimonia Cairoli e le autorità si sono spostati sul lungomare dove sono state inaugurate tre gigantografie retroilluminate, tributo della città al suo figlio più illustre.

Calcio, Kart, Enduro e Padel, tre giorni di sport e divertimento per Cairoli

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi