È iniziata una nuova giornata di sabbia e dune per i piloti dell'Africa Eco Race che si troveranno ad affrontare la settima tappa che li porterà da Chami a Aidzidine, lasciandosi definitivamente alle spalle il Marocco e iniziando il lungo percorso che li attende in Mauritania.

La speranza, è che le condizioni meteo di oggi siano migliori rispetto a ieri, dato che, durante lo speciale , ovvero negli ultimi 176 chilometri da percorrere, c'è stata una tempesta di sabbia che ha messo in difficoltà i piloti.

Botturi ancora in testa

Tra questi, Alessandro Botturi, che fino a quel momento era in testa alla carovana ma che, con il forte vento che alzando la sabbia ha reso la visuale impossibile, ha deciso di rallentare e aspettare il gruppo facendosi sorpassare anche dal suo diretto avversario Pal Anders Ullevalseter.

Botturi si è quindi piazzato in ventesima posizione, pur continuando a rimanere in testa alla classifica generale provvisoria. Tra gli italiani, due risultati importanti, con Giovanni Gritti secondo nella tappa di ieri e Paolo Lucci terzo. Quattordicesima posizione, invece, per Paolo Caprioni, ventunesimo è arrivato Franco Picco e quarantunesimo Nicola Dutto.

Il percorso di oggi

Quella di oggi sarà un'altra tappa importante per tutti i partecipanti, già partita dal bivacco di Chami e che, dopo un percorso di 477,95 chilometri, porterà i piloti direttamente all'altro bivacco di Aidzidine, un villaggio situato a piedi della montagna che si trova tra Akjoujt e Atar. La peculiarità di questo percorso, è che in realtà non ci sarà un percorso, ovvero i partecipanti si troveranno a guidare senza una vera e propria strada da seguire. Ci saranno da scavlacare delle dune così come cespugli di erba. A metà percorso, poi, i piloti potranno fare rifornimento e da lì in poi, il percorso sarà caratterizzato da sabbia e piccoli sassi. Anche oggi, il vento sarà un'incognita in quanto la zona si presenta molto ventosa e come accaduto ieri potrebbe mettere in difficoltà i piloti sulla visibilità del percorso. Insomma, un'altra giornata impegnativa sotto ogni punto di vista.