Petrucci sul Rally Sandalion: “Figo, peccato esser finito in una recinzione…!”

Petrucci sul Rally Sandalion: “Figo, peccato esser finito in una recinzione…!”

Il ternano ha concluso con un ottimo risultato il suo primo rally e ha promosso sia la nuova esperienza sia l’avventura tassellata

9 dicembre

Fino a qualche giorno fa Danilo Petrucci era solo un amante del motocross (qui le sue ultime dichiarazioni sul prossimo futuro), con cui spesso si allena, ma archiviata la stagione 2020 di MotoGP e dopo aver concluso così la sua lunga esperienza con Ducati, il pilota di Terni si è messo in gioco partecipando al Rally Sandalion, disputato in Sardegna dal 6 all’8 dicembre.

Entusiasta della novità


Dopo un grande inizio e la successiva tragica scomparsa della giovane Sara Lenzi, il rally si è concluso ieri con l’ultima giornata e “Petrux” ha firmato l’11esima posizione assoluta. Sui social ha raccontato: “Il mio primo Rally è stato figo! L’ultimo giorno sono partito primo perché avevo vinto la prima tappa ma correre senza tracce per terra è stato difficile per me, ho fatto un grande errore e sono finito in un sentiero che era chiuso da una recinzione e sono finito dentro come un pesce, ho perso tanti minuti ma mi sono divertito tanto lo stesso”. Insomma, l’esperienza è stata positiva: “Guidare in Sardegna con tanti amici è stato fantastico, grazie a Jacopo Cerutti (vincitore del rally, ndr) per i consigli e a Frenkie (Francesco Petrucci, suo fratello) per l’assistenza. Torno presto!!” Manterrà la promessa? Lo scopriremo!

Petrucci ricorda Sara Lenzi: "Giornata triste, una grande perdita"

 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Danilo Petrucci (@petrux9)

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi