Dopo la morte di Paulo Gonçalves, gli organizzatori della Dakar hanno deciso di cancellare la tappa numero 8 per le moto e i quad. Il pilota portoghese, ben conosciuto da tutti nel circus e alla sua tredicesima edizione, ha perso la vita tragicamente ieri, durante la settima tappa, quando è caduto violentemente al chilometro 276 e per lui, purtroppo, non c’è stato più nulla da fare.

Prontamente soccorso sul posto, ogni tentativo di rianimazione è stato vano per il veterano del rally, che è stato trasportato all’ospedale più vicino dove ne è stato confermato il decesso. Molti piloti, soprattutto motociclisti, sono sotto shock per quanto accaduto e per questo motivo l’organizzazione ha deciso di annullare la tappa che si sarebbe dovuta correre oggi.

Si trattava di una tappa ad anello di 713 km, di cui 474 cronometrati, intorno al bivacco di Wadi Al-Dawasir. Il comunicato riporta: “Paulo era una figura amata della manifestazione, ed è sempre stato molto rispettato sia dai veterani sia dai piloti meno esperti che a lui si sono ispirati. Dopo aver incontrato i piloti, di comune accordo con gli altri membri della famiglia di motociclisti della Dakar, l’organizzazione ha deciso di annullare l’ottava tappa, per moto e quad, per rispettare il dolore e il ricordo dei piloti che hanno perso un amico”.