La terza tappa della Dakar ha previsto un percorso ad anello attorno al Wadi Ad-Dawasir. Il vincitore dopo 228 km di trasferimento e 457 di speciale, è Toby Price su KTM, che si piazza davanti a Kevin Benavides su Honda e Matthias Walkner su KTM.

Con il quarto posto nella tappa di oggi l’americano Skyler Howes su KTM rileva il comando della classifica generale da Joan Barreda, che oggi conclude soltanto trentesimo e precipita all’ottavo posto nella classifica generale con 9 minuti di distacco. Howes conduce con un vantaggio di 33’’ su Benavides e 1’28'' su Xavier De Soultrait.

Quinta piazza per la KTM di Sam Sunderland, davanti alla prima Husqvarna: quella di De Soultrait. Settimo l’argentino Franco Caimi su Yamaha, poi Daniel Sanders su KTM, Kevin Goncalves su Sherco e Cornejo Florimo su Honda a completare la top10.

Ventiseiesima posizione all’arrivo della speciale per la spagnola Laia Sanz su Gas Gas, che è ventinovesima nella generale.

La speciale


A prendere il via per primo è stato Joan Barreda, vincitore della seconda tappa e autore di ben venticinque successi in altrettante prove speciali alla Dakar.

Barreda è partito davanti al campione in carica Ricky Brabec e al secondo classificato dello scorso anno, Pablo Quintanilla.

Dopo aver realizzato il miglior tempo nella prima tappa, Toby Price ha avuto il difficile compito di aprire la strada ai suoi avversari ieri. Ma l'australiano ha dovuto rallentare il passo negli ultimi chilometri e ha perso 32' dal leader della classifica generale Joan Barreda. Oggi, però, il due volte vincitore della Dakar  è apparso subito pronto a cercare di recuperare il gap sui 403 km della speciale.

Aprire la strada è una delle difficoltà anche questa terza tappa e oggi sono stati Joan Barreda e il suo compagno di squadra Ricky Brabec a perdere terreno fin dalle prime fasi. Al primo check point dopo 43 km, lo spagnolo, vincitore ieri, aveva già perso 8' mentre il campione in carica è rimasto indietro di 5'.

Il primo ad andare al comando è Kevin Benavides, che ieri aveva concluso la speciale in 24esima posizione. A metà speciale Benavides è sempre al comando, incalzato da Toby Price a da Matthias Walkner, che ieri aveva perso quasi due ore per un problema tecnico. Intanto Barreda e Brabec perdono terreno e anche Quintanilla è in difficoltà: a metà gara ha 12 minuti di ritardo.

Alla fine Toby Price riesce a passare davanti a Kevin Benavides e conquista la sua tredicesima vittoria di speciale. L’argentino conclude con 45’’ di vantaggio su Benavides.

Gli italiani


Trentaduesima piazza per Maurizio Gerini su Husqvarna: l’italiano è trentatreesimo nella classifica generale ma con il risultato di oggi balza in testa alla classifica Original Motul.  

Secondo degli italiani oggi è Cesare Zacchetti, cinquantatreesimo su KTM, sessantesimo nella classifica generale e ottavo nella Original Motul.

Il sessantacinquenne Franco Picco conclude cinquantanovesimo nella speciale e cinquantasettesimo nella generale.

Sessantunesima piazza per Lorenzo Piolini, ottantaseiesimo Giovanni Stigliano davanti a Francesco Catanese.

Dakar 2021: Andrew Short fuori per carburante avariato