Territori aridi e montagnosi hanno caratterizzato la decima giornata della Dakar 2021, con un percorso che ha previsto 241 km di trasferimento e 342 di speciale, da Neom a AlUla.

Oggi però la gara ha perso uno dei suoi protagonisti: il cileno José Ignacio “Nacho” Cornejo Florimo, che in sella alla sua Honda aveva conquistato la leadership della competizione due giorni fa. Il cileno è caduto ed è persino tornato in sella, ma una volta arrivato nelle mani dei medici gli è stato impedito di continuare la gara.

La speciale di oggi è stata vinta dal campione in carica Ricky Brabec: l’americano sulla Honda ha relegato alle sue spalle i compagni di squadra Joan Barreda e Kevin Benavides, con un podio di giornata ancora una volta interamente firmato Honda.

Quarta piazza per Skyler Howes, con la prima KTM, quella del team Bas, che precede le KTM ufficiali di Matthias Walkner e Daniel Sanders. Settima posizione per Adrian Van Beveren, ottava per Sam Sunderland. A completare la top ten, la Sherco di Santolino e la Hero di Rodrigues.

Trentesima posizione al traguardo di oggi per la spagnola Laia Sanz su Gas Gas.

Così gli italiani

Il primo degli italiani alla fine di questa speciale è Cesare Zacchetti, quarantunesimo assoluto. Cinquantatreesima posizione per Franco Picco, che questa mattina durante il trasferimento se l’è vista brutta per un problema meccanico, che fortunatamente è riuscito a risolvere.

Cesare Zacchetti è quarantesimo nella classifica assoluta e settimo nella Original Motul.

Quarantaseiesima posizione assoluta per il sessantacinquenne Franco Picco, tredicesimo nella classifica riservata ai piloti senza assistenza.

La classifica generale

Dopo dieci delle dodici tappe previste, l’argentino Kevin Benavides conduce la classifica generale con 51 secondi di vantaggio sul compagno di squadra Ricky Brabec e 10’36’’ su Sam Sunderland, primo delle KTM.

Quarta piazza per Joan Barreda su Honda, a 15’40’’ dalla vetta, mentre Skyler Howes è quinto a 29’38’’ e precede Daniel Sanders di circa 1’30’’.

Settima posizione per la Sherco di Santolino, davanti alla Husqvarna di Quintanilla. Il francese Van Beveren e lo slovacco Svitko completano la top 10.

Laia Sanz raggiunge il prestigioso traguardo della top 20.

Accorciata la speciale di domani

Per domani era prevista una lunga speciale: ben 511 chilometri, più un breve trasferimento, di 46 chilometri, per la penultima tappa che li avrebbe condotti da a AlUla a Yanbu.

La speciale però è stata  accorciata di 47 chilometri, tagliando l'ultima parte del tracciato, perché le intemperie degli ultimi giorni hanno praticamente cancellato la pista.

Dakar, Sunderland: “Ho soccorso Toby Price, poi sono caduto…”