Dakar 2021, Day 11: Sunderland trionfa, Benavides resiste

Dakar 2021, Day 11: Sunderland trionfa, Benavides resiste

Con il terzo posto l’argentino della Honda mantiene il comando della classifica. Secondo oggi Pablo Quintanilla. Fuori Joan Barreda

L’undicesima e penultima tappa della Dakar 2021 ha portato i piloti da AlUla a Yanbu, con un percorso di 134 km di trasferimento e 464 di speciale. Quest’ultima è stata accorciata di una cinquantina di chilometri ieri, dopo le recenti piogge che hanno praticamente cancellato le piste.

A vincere oggi è stato Sam Sunderland, che è riuscito a mantenere un ottimo passo in sella alla KTM, piazzandosi davanti a Pablo Quintanilla e alla Honda di Kevin Benavides. Lo spagnolo mantiene il comando della classifica generale davanti a Sam Sunderland, che passa in seconda posizione, a soli 4’12’’ da Kevin Benavides.

L'errore di Barreda e Brabec


Grosso errore per Joan Barreda, che era quarto in classifica generale: lo spagnolo aveva un vantaggio di oltre 12 minuti su Ricky Brabec dopo 215 km, ma non si è fermato al rifornimento e ha continuato la speciale. Tre quarti d’ora più tardi, Barreda è rimasto senza benzina. Costretto a fermarsi, è stato raggiunto dall’equipe medica, che lo ha trasportato in elicottero al bivacco.

Giornata da dimenticare anche per Ricky Brabec: il campione in carica è incappato in un errore di navigazione dopo 247 km e ha perso parecchio tempo, piazzandosi sesto di giornata.

Benavides: "Non ci sono ordini di scuderia"


“Abbiamo fatto davvero un buon lavoro con Ricky”, ha detto Benavides a proposito del compagno di squadra Brabec. “È stata una giornata davvero dura, molto lunga con molta navigazione, molta sabbia e dune. Penso di aver fatto un buon lavoro. Con Ricky ci siamo spinti insieme sulle dune. Abbiamo cercato di fare del nostro meglio. E’ stata davvero dura essere davanti”.

Benavides ha escluso, inoltre, che Barreda abbia saltato volontariamente il rifornimento.Perché Joan avrebbe sbagliato di proposito? Di sicuro no, ha commesso un errore. Domani spingeremo come ogni giorno, nessun'altra strategia se non quella. Non ci sono ordini di scuderia e la gara è ancora aperta”.

Sunderland: "Abbiamo ancora un giorno..."


“Sapevo che quella di oggi era una delle mie ultime possibilità per provare a vincere e ho dato il massimo, tutto il giorno”, ha detto Sam Sunderland. “Abbiamo ancora un giorno da fare e molte cose possono accadere in una speciale. E’ stata una giornata davvero dura e questa Dakar è davvero difficile, ma sono felice di poter correre in moto nel deserto con la situazione che c’è ovunque nel mondo: non posso davvero lamentarmi”.

Quarta posizione oggi per Daniel Sanders davanti a Matthias Walkner, entrambi su KTM. Alle spalle di Ricky Brabec, sesto, si sono piazzati Adrien Van Beveren, lo spagnolo Lorenzo Santolino, Stefan Svitko e Oriol Mena.  Ventiduesima posizione per Laia Sanz.

La classifica generale


Dopo 11 tappe la Dakar 2021 vede leader l’argentino Kevin Benavides, con 4’12’’ di vantaggio sull’inglese Sam Sunderland su KTM. Distacco contenuto a soli 7‘13’’ per l’americano Ricky Brabec, su Honda.

Ai piedi del podio virtuale l’australiano Daniel Sanders e l’americano Skyler Howes. Sesta piazza per Lorenzo Santolino, poi Pablo Quintanilla, Adrien Van Beveren e, a completare la top ten, lo slovacco Stefan Svitko e il ceco Martin Michek. Diciannovesima Laia Sanz su Gas Gas.

Gli italiani


Trentottesima posizione oggi per Cesare Zacchetti, che è trentanovesimo in classifica generale e primo degli italiani. Quarantacinquesimo Franco Picco, che a dispetto dei suoi 65 anni, è quarantaseiesimo nella graduatoria della Dakar dopo undici delle dodici tappe ed è di nuovo nella Top10 della classifica Original by Motul, riservata ai piloti senza assistenza.

Fabrizio Meoni: il ricordo a 16 anni dalla scomparsa

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi