Esclusiva, Mario Rinaldi: "Un consiglio a Petrucci? Prudenza"

Esclusiva, Mario Rinaldi: "Un consiglio a Petrucci? Prudenza"© IG Tech3

L'ex stella dell'Enduro ha commentato le prime sei tappe vissute da Danilo alla Dakar, in cui ha saputo mettere in difficoltà piloti ben più esperti 

Danilo Petrucci è la vera star della Dakar 2022: l’ex MotoGP sta mettendo in mostra eccellenti doti da fuoristradista, tali da sorprendere anche i campioni del passato. Tra questi c’è anche Mario Rinaldi, 4 volte iridato nell'Enduro e 11 volte Campione Italiano. 

Proprio a Rinaldi abbiamo chiesto un parere sull’avventura del ternano, capace di aggiudicarsi il successo nella tappa di giovedì e protagonista di una pesante caduta venerdì. 

Esclusiva, Sala: "Questa Dakar è un valore aggiunto alla carriera di Petrucci"

Rinaldi: "Nel deserto gli errori si pagano cari"


Mario, cosa pensi delle prestazioni mostrate da Petrucci alla Dakar?

“Danilo sta stupendo tutti, anche il sottoscritto. Tutti conosciamo le sue abilità di guida nel fuoristrada, ma vi garantisco che trovare subito questo feeling col deserto non è affatto semplice”.

Come spieghi il suo exploit?

“Credo che Petrucci, essendo abituato alle alte velocità, riesca a gestire perfettamente una gara condotta a velocità inferiori in quelle condizioni. Ma non solo: mi stupiscono anche le sue doti di navigazione. Si sta dimostrando davvero determinato: negli ultimi anni, l’ho visto spesso bazzicare nel settore fuoristrada, nell’ambiente dell’Enduro così come del Motocross. Aveva già l’idea di provare questo tipo di esperienza e adesso la sta mettendo in pratica”.

Un campione come Heinz Kinigadner ha detto che Petrucci sta ridicolizzando gli avversari più esperti. Cosa ne pensi?

“La sua presenza fa nascere alcuni dubbi sui ‘pilotoni’ di alta classifica. Ma credo che gli assi della Dakar stiano correndo con più cautela, evitando gli azzardi”.

Ecco. Può darsi che Danilo stia spingendo troppo? La Dakar è lunga, manca ancora una settimana al termine…

“Un po’ di incoscienza dovuta alla minore esperienza ti porta a prendere qualche rischio in più. Questa condizione lo mantiene ancora tranquillo, consentendogli di spingere al massimo, tenendosi meno margine”.

Quale consiglio gli daresti?

“Vista la mia esperienza, gli consiglierei di mantenere un pizzico di prudenza. Nel deserto, le sorprese si pagano care. Gli direi: ‘Benissimo, bravo, ma tieniti un po’ di margine’”.

Terminata la Dakar, Petrux andrà a correre nel MotoAmerica. Credi sia la scelta giusta o dovrebbe dedicarsi completamente ai rally?

“È un dubbio che si sarà posto anche lui. Cosa fare da grande? Danilo dovrà fare una scelta, perché gestire due discipline così diverse non sarà facile”.

 

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi