di Federico Porrozzi Seconda vittoria consecutiva e settima stagionale per Ryan Dungey, che domina la 13esima tappa dell’AMA Supercross nella categoria regina (la 450 SX), portandosi sempre più vicino al titolo americano. CAVALCATA TRIONFALE - Il campione statunitense in carica è stato inarrestabile anche a Indianapolis, dove si è corsa la quart’ultima prova del 2016. Dungey si è difeso dagli attacchi dell'eterno rivale Roczen e poi si è involato verso la vittoria che gli ha consentito di portare a 45 punti il suo vantaggio in classifica finale sul suo avversario. INSEGUITORE - Ken Roczen, ancora una volta secondo sulla Suzuki RM-Z450, avrà ancora tre round per provare a contrastare il connazionale (St. Louis, Foxborough e Rutherford ma l’impressionante ruolino di marcia di Dungey fa pensare che, a meno di clamorosi colpi di scena, sarà proprio il campione a riconfermarsi in vetta alla classifica finale. TERZO INCOMODO - Sul podio, domenica, è salito anche Jason Anderson (terzo anche in campionato) bravo a difendersi con la Husqvarna da Trey Canard e Black Baggett, rispettivamente quarto e quinto. Sa segnalare la sesta posizione di un “mito” del Supercross, Chad Reed, seguito da Christophe Pourcel, bravo a tornare nelle zone alte dopo tre “zeri” in classifica.