L’emergenza Coronavirus è arrivata ad attaccare anche il calendario del Supercross. Dopo la tappa della MotoGP a Austin, l'America torna ad annullare un evento di due ruote: è un evento del popolare campionato off-road a stelle e strisce a subire una cancellazione.

Il Governatore dello Stato di Washington Jay Inslee, infatti, ha vietato tutti gli eventi con più di 250 persone, il che ha portato gli organizzatori del Supercross a decidere di annullare la gara del 28 marzo a Seattle. La comunicazione è stata accompagnata dalle modalità per il rimborso del biglietto: il Supercross, infatti, è un campionato estremamente seguito negli Stati Uniti.

Rimandata a data da destinarsi


“La 13esima gara del Monster Energy Supercross 2020 verrà riprogrammata”, annuncia la comunicazione del promoter. La data, però, non è stata ancora definita.

In questi giorni, le cancellazioni degli eventi per Coronavirus si stanno rincorrendo: oltre alla MotoGP e alla Superbike, anche il Mondiale Motocross, l’Enduro e  il Trial stanno rimodulando i loro calendari. Che molto probabilmente non saranno neanche definitivi.

Dalla pelle all'airbag: l'evoluzione dell'armatura di Rossi - VIDEO