Nel Stati Uniti il settore sportivo, come praticamente tutti gli altri settori, è stato gravemente colpito dalla pandemia di COVID-19. Il campionato AMA Monster Energy Supercross alimenta un intero settore ed è la principale fonte di reddito per migliaia di persone, compresi i piloti. Ecco perché era importante prendere una decisione che riportasse il settore in attività.

Il campionato indoor per le ruote artigliate riprenderà il via il 31 maggio da Salt Lake City: la Federazione Motociclistica Internazionale, il promoter Feld Entertainment, Inc. e l'American Motorcyclist Association (AMA) hanno previsto 7 round, sia pure a porte chiuse e che potranno essere guardati solo in TV, su NBC e NBCSN. I round saranno consecutivi ogni settimana e la stagione si concluderà il 21 giugno.    

Riparte la sfida

La serie a stelle e strisce si era bruscamente interrotta all’inizio di marzo dopo i primi 10 round dei 17 previsti: l'ultima gara, disputata al Daytona International Speedway di Daytona Beach, in Florida, aveva visto Eli Tomac e la sua Kawasaki vittoriosi per la quinta volta quest’anno. Grande protagonista della stagione anche Ken Roczen, portacolori Team Honda HRC, e primo rivale di Tomac nella lotta per il titolo che ora li vede separati di soli tre punti.

“Senza eventi, l'industria è in grave pericolo economico”, annuncia la Federazione Motociclistica Internazionale in una nota ufficiale. “È importante che l'infrastruttura economica torni al lavoro. A differenza di altri sport professionistici con contratti garantiti, gli atleti Supercross, il personale della squadra e molti altri coinvolti nella produzione di eventi e televisione sono appaltatori indipendenti".

"Siamo entusiasti di continuare il nostro lavoro con Feld Entertainment, il Rice-Eccles Stadium presso l'Università dello Utah e il Dipartimento dei servizi sanitari dello Utah. Il loro continuo supporto insieme al governatore dello Utah Gary R. Herbert, hanno reso possibile il ritorno del Supercross nello Utah ", ha dichiarato Jeff Robbins, Presidente e CEO della Utah Sports Commission. "Non vediamo l'ora di portare lo Utah in tutto il mondo attraverso l'impronta globale del Supercross".

Nuovo format


Il format delle gare è stato adattato per ridurre il numero di atleti secondo i requisiti richiesti. Il nuovo format verrà utilizzato per tutti e sette i round, ad eccezione della finale che sarà uno Showdown delle classi Est e Ovest della 250SX.

Format gara Supercross per gli ultimi sette round

40 piloti in base alla classifica attuale e ai primi 100 numeri del 2020 o ai risultati di qualifica combinati della stagione

Due sessioni di qualificazione per il gate pick

Due Heat e un Last Chance Qualifier (LCQ)

Main Event  

Il format vale sia per la classe 450XS che per la 250SX.

Tre campioni


Nelle ultime sette gare verranno incoronati tre campioni: uno nella classe 450SX e due nelle classi Est e Ovest della 250SX.

"La speranza è che le ultime sette gare inizino a portare un po' di normalità ai fan delle corse creando esperienze memorabili attraverso la trasmissione televisiva in diretta che e che continuino a riunire gli appassionati attraverso un'esperienza condivisa", annuncia la FIM.

I protocolli anti COVID-19


Per un ritorno “responsabile” alle corse, ci saranno linee guida e protocolli anti COVID-19 per i piloti e il personale, nel rispetto delle linee guida e dei mandati sanitari federali, statali e locali. Le procedure prevedono lo screening preliminare obbligatorio, i test, i controlli della temperatura, l’uso delle mascherine e le distanze sociali per limitare il contatto tra gli individui che eseguono gli eventi. Il Supercross, in collaborazione con l'Unità medica Alpinestars, dispone di un team medico formato da 7 professionisti per l'assistenza in loco.
I partner del Supercross Oakley, Toyota e VP Racing Fuels hanno prestato la loro esperienza alla comunità medica e ai primi soccorritori sviluppando e producendo in serie schermi protettivi, occhiali e disinfettante per le mani. 

Fausto Gresini, il polivalente: “Le moto mi hanno dato e tolto tanto”