È ripresa a pieno ritmo l'attività in pista per i piloti dell'AMA Supercross che, a partire dal 31 maggio sono tornati a solcare i terreni battuti del Rice-Eccles Stadium di Salt Lake City. A causa delle restrizioni da coronavirus, le gare si sono svolte solo ed esclusivamente a “porte chiuse”, ovvero senza che nessuno spettatore fosse presente, ma lo spettacolo non è mancato.

Calendario serrato


Ecco quindi che la prima gara post lockdown è stata quella del 31 maggio seguita a ruota da quella del 3 giugno. Non hanno perso tempo i piloti americani delle gomme tassellate e come se il blocco dovuto al coronavirus non fosse mai esistito, ecco che il 7 giugno hanno gareggiato di nuovo, e poi ancora il 10. Non più soltanto una gara a settimana, ma ben due, per recuperare il tempo perduto ed arrivare il prima possibile alla conclusione di questa stagione 2020 prevista per il 21 giugno. In tutto le gare saranno sette nel solo mese di giugno, un vero e proprio record! I round che mancano all'appello, quindi, sono tre, solo allora sarà possibile sapere chi sarà il vincitore del titolo AMA Supercross 2020.

Negli episodi precedenti...


Intanto, se tutta questa velocità vi ha un po' destabilizzato, ecco un breve resoconto di quanto accaduto negli ultimi quattro round della 450SX: a detenere la leadership provvisoria è Eli Tomac, che è andato a vincere due delle quattro gare (round 11 e round 13). Al momento conduce con 322 punti. Lo segue nella classifica generale Cooper Webb che però al momento si è fermato a quota 295 punti: anche per lui un ruolino di marcia niente male in quanto ha vinto i round 12 e 14. Webb deve però guardarsi le spalle dal terzo in classifica, ovvero da Ken Roczen, che incalza l'americano a soltanto due lunghezze. Se il titolo sembra già essere nella abili mani di Tomac, per il secondo posto la lotta è ancora del tutto aperta.

Nella 250SX


Per quanto riguarda la categoria lite, ovvero la 250SX, invece, la classifica stilata dopo l'ultima gara del 10 giugno e che riguarda la parte west, vede al comando Dylan Ferrandis con 158 punti, seguito da Austin Forkner a dieci punti di distacco. Terza piazza per Justin Cooper staccato dal secondo di nove punti. Una classifica molto più “corta” differentemente dalla 450SX che ancora può regalare molti colpi di scena.

Il prossimo appuntamento, quindi, è previsto per domenica 14 giugno sempre a Salt Lake City e sempre al Rice-Eccles Stadium.

Mondiale Trial: calendario da rifare