Il circuito di Ottobiano ha ospitato oltre 120 i piloti in griglia di partenza per il terzo appuntamento con gli Internazionali d'Italia di Supermoto a Ottobiano, nonostante la forte pioggia annunciata per la domenica e che purtroppo si è abbattuta sul circuito.

Nella OnRoad il maltempo concede una tregua solo alla partenza della seconda manche, lasciando però l’asfalto coperto da una patina di terra trascinata lungo tutto il percorso dalle moto delle altre categorie, che ha reso la vita difficile a questi piloti abituati ad allenarsi su asfalto ‘pulito’. Condizione che accusano maggiormente i “velocisti puri”, tra cui Max Biaggi, che ha venduto cara la pelle ma il “grip” precario ha influenzato particolarmente la sua prestazione complessiva: con un quarto e un sesto posto Max - che nelle classifiche torna a comparire con il nome di Massimiliano - si piazza al quinto posto assoluto. Una partecipazione, la sua, che la dice lunga sulla passione autentica che spinge il romano sei volte campione del mondo: dopo quattro titoli nel mondiale 250 e due nel mondiale Superbike, Biaggi si lancia in sella ad una supermoto sotto l'acqua in mezzo a piloti più esperti di lui nella derapata e accetta di buon grado un piazzamento.

A vincere è stato Paolo Gaspardone, con un secondo e un primo posto che lo portano in 7° posizione nella generale (per via soprattutto del doppio zero di Viterbo, dove non ha preso il via). Carmine Matarazzo, secondo, conquista la testa della classifica di Campionato. Paolo Salmaso sale sull’ultimo gradino del podio ma nella generale è ad un solo punto dal capoclassifica.

Nella classe S1 lo svizzero campione europeo in carica Marc Schmidt su TM torna e vince a punteggio pieno sfoderando una grinta e una tecnica di altissimo livello, coadiuvato da una moto performante; in campionato però è fermo alla 6a posizione per via dell’assenza alla gara precedente per impegni internazionali. Andrea Occhini su Honda conquista la seconda posizione assoluta ed incrementa  il suo vantaggio di leader di campionato allungando nei confronti di tutti gli inseguitori. Si riscatta con una bella prestazione Luca D’Addato, che chiude il podio di giornata e si porta in 4a posizione nella generale. Elia Sammartin è quinto di giornata ma si attesta al terzo posto in campionato. Ottima prestazione dell’ex vicecampione del mondo Massimiliano Verderosa su Honda: appena fuori dal podio, ma quinto nella generale.

In S2 la classifica di giornata vede vincitore Riccardo Lodigiani, con un sesto e un primo posto nelle due manche che gli consentono di guidare anche la classifica di campionato. Secondo gradino del podio per Mickael Bryan Amodeo, quinto nella generale. Alessandro Tognaccini conquistala terza posizione di giornata e la seconda in campionato davanti a Christian Romano, penalizzato da una brutta prestazione nella prima manche.

Fiammetta La Guidara