Le restrizioni per l’emergenza globale del Coronavirus hanno costretto la Federazione Motociclistica Internazionale a variare anche il calendario del mondiale Supermoto, che ha subito un netto ridimensionamento.

La FIM e il promotore del mondiale Supermoto XIEM hanno annunciato che l’obiettivo è quello di preservare il più possibile il calendario iridato 2020, ma alcuni eventi sono stati annullati. Altri, invece, sono stati rinviati.

Le modifiche


Il GP d'Italia a Ortona previsto per il 21 giugno è stato spostato al 20 settembre.

Il GP di Sicilia, a Triscina, in programma per il 12 luglio, il GP di Austria a Greinbach in programma per il 2 agosto e il GP di Spagna a Forcarei in programma per il 6 settembre sono stati cancellati definitivamente per il 2020.

Il SuperMoto delle Nazioni in programma il 4 ottobre in Italia, a Busca, è stato rinviato al 25 ottobre.

“Il nuovo calendario è stato pianificato tenendo conto delle restrizioni e delle leggi locali e per facilitare la circolazione di squadre e piloti poiché al momento non conosciamo le disposizioni che regolano i viaggi tra i Paesi”, dichiara la Federazione Motociclistica Internazionale.

“Con l'attuale e attuale situazione nel mondo, questi cambiamenti erano inevitabili”.

Il nuovo calendario


Le nuove date riviste in base all’emergenza della pandemia sono le seguenti:

Mondiale Supermoto

30 agosto - Le Castellet, Francia

20 settembre - Ortona, Italia

18 ottobre - Castelletto di Branduzzo, Italia

Supermoto delle Nazioni

25 ottobre - Busca, Italia

Andorra come Misano: via ai test per i piloti di MotoGP e SBK